CANADA: The Vape Association of Canada in Superior Court.

CANADA: The Vape Association of Canada in Superior Court.

Lunedì la Canadian Vaccination Association (CVA) ha presentato ricorso in Cassazione per contestare la legge sul controllo del tabacco. Questa azione è in aggiunta a quella presentata dall'Associazione dei negozi Vape del Quebec lo scorso febbraio.

CVANel documento depositato presso il tribunale di Montreal, l'Associazione chiede alla Corte di invalidare alcune sezioni della legge approvata lo scorso autunno. In particolare, il CVA vuole che i commercianti siano nuovamente autorizzati a dimostrare le sigarette elettroniche nei loro negozi, cosa che non è più consentita. La petizione afferma che " queste misure impediscono l'accesso a un prodotto che riduce i danni associati al tabacco '.

Secondo il presidente canadese dell'Associazione canadese di Vape, Daniel Marien, il divieto impedisce ai commercianti di spiegare adeguatamente l'operazione di svapo e mette il cliente a rischio.

Secondo la petizione, questa disposizione diritto alla sicurezza della persona Che è protetto dalle Carte dei diritti e delle libertà canadesi e del Quebec. " Una sigaretta è una sigaretta. Viene fumato e messo nella spazzatura. Una sigaretta elettronica è un'unità elettronica con diverse funzioni che è necessario conoscere "Dice Daniel Marien.


Verso un ritorno della pubblicità?


L'Associazione chiede inoltre alla Corte di allentare le norme relative al divieto di pubblicità dei prodotti del tabacco, un divieto che si applica alle sigarette elettroniche.loi44

Daniel Marien sottolinea che se un cliente pubblica un commento positivo sulla sigaretta elettronica sulla pagina Facebook di un'azienda, può essere multato. " È ingestibile! "Lancia il presidente del Quebec del CVA, che lotta per contenere la sua esasperazione. Secondo la petizione, queste disposizioni della legge violare la libertà di espressione '.

La richiesta richiede anche di attenuare le regole relative alla presentazione dei prodotti nei negozi specializzati. Attualmente, gli articoli di svapo devono essere nascosti se un prodotto diverso da una sigaretta elettronica e i suoi componenti sono venduti nel negozio. Daniel Marien dà l'esempio di un imprenditore che ha dovuto nascondere i suoi prodotti legati alle sigarette elettroniche perché ha scelto di continuare a vendere maglie nella sua attività.

La Canadian Vapor Association rappresenta i rivenditori 250 di vaping in Canada.

Fonte : qui.radio-canada.ca

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Redattore e corrispondente Svizzera. Vapoteuse da molti anni, mi occupo principalmente di notizie svizzere.