Top banner
Top banner
Top banner
CANADA: il college restituisce gli studenti 6 dopo il traffico di e-sigarette ...

CANADA: il college restituisce gli studenti 6 dopo il traffico di e-sigarette ...

secondo alcuni giornalisti canadesi, la famosa "epidemia" di svapare sarebbe "contaminare" il Quebec ... La ragione di questa riflessione? L'espulsione degli studenti 6 da 2e al 4e secondario di Laval Citizen College per rivendita di e-sigarette nello stabilimento.


LA PREOCCUPAZIONE DELLA "CONTAMINAZIONE" IN QUEBEC!


Dopo molti avvertimenti, il Laval Citizen College studenti 6 espulsi da 2e al 4e secondario per vendere sigarette elettroniche a scuola.

Gli studenti hanno utilizzato carte di credito prepagate per acquistare queste e-sigarette su Internet e rivenderle a un prezzo elevato in base alle informazioni ottenute da La Presse. La scuola ha visto la loro corsa attraverso il monitoraggio dei cani e scrutando i social network dei concessionari. La direzione dello stabilimento ha cercato più volte di intervenire per fermare il traffico, la legge che vieta la vendita di questi prodotti a meno di 18 anni.

In Canada, la percentuale di giovani che affermano di aver usato questi ultimi giorni 30 scalato 74% tra 2017 e 2018 secondo i dati dell'Università di Waterloo. La Coalizione del Quebec per il controllo del tabacco incolpa il marketing di prodotti che li rendono molto attraenti per i giovani.

« Facciamo un'intera generazione di giovani dipendenti da questi prodotti (...) Sembrano bastoncini USB aromatizzati alla menta e vaniglia con dosi molto elevate di nicotina. Non ci vogliono molti usi per diventare dipendenti. "dice Flory Doucas, pp. Quebec Coalition for Tobacco Control. Lei aggiunge " Siamo di fronte a una crisi. A mio parere, non è normale che i produttori possano essere autorizzati a fare pubblicità su Internet e che sia sorprendente che i giovani si promuovano sui social network. ".

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Appassionato di giornalismo, ho deciso di unirmi al team editoriale di Vapoteurs.net in 2017 per occuparmi principalmente di notizie di vape in Nord America (Canada, Stati Uniti).

Laisser une réponse