EUROPA: La sigaretta elettronica come "veleno" per la Commissione europea.

EUROPA: La sigaretta elettronica come "veleno" per la Commissione europea.

Secondo un alto funzionario europeo, la Commissione europea sarebbe riluttante a discutere della sigaretta elettronica con l'industria del tabacco. Questo è addirittura paragonato a "veleno".


E-SIGARETTA, UN "VELENO" UN PO 'MENO PERICOLOSO!


Le sigarette elettroniche possono essere meno pericolose, ma rimangono veleno "detto Arūnas Vinčiūnas, Capo di Stato Maggiore del Commissario europeo per la salute Vytenis Andriukaitis. L'alto funzionario ha parlato a un evento organizzato da Euractiv La scorsa settimana, molti partecipanti hanno chiesto un dialogo aperto con i responsabili politici su questioni di salute sensibili come l'uso del tabacco.

A una domanda sulla tendenza della Commissione a rifiutare sistematicamente di incontrare l'industria del tabacco, Arūnas Vinčiūnas ha risposto: " c'è una certa riluttanza e un atteggiamento specifico nei confronti dell'industria del tabacco Che non esiste con altri settori " Ci sforziamo di lavorare insieme per discutere di problemi semplici, ma alcune persone potrebbero essere molto persistenti Ha aggiunto.


LA SOLUZIONE È FERMARE IL FUMARE!


Arūnas Vinčiūnas ha ribadito che la Commissione si è opposta al considerare la sigaretta elettronica e altre novità nel settore come prodotti sani. " Alcuni rapporti scientifici lo concludono Le sigarette elettroniche sono meno dannose delle sigarette, ma è ancora tabacco. Sarebbe come dire che beviamo veleno ma beviamo meno Ha aggiunto. " C'è una soluzione molto più semplice della sigaretta elettronica, che è smettere di fumare. »

L'industria del tabacco sostiene che l'e-sigaretta dovrebbe essere promossa in quanto è un buon modo per sostituire la sigaretta prima di spegnersi completamente. La Commissione europea e l'OMS hanno risposto che esistono trattamenti per smettere di fumare e che i nuovi prodotti dell'industria del tabacco non dovrebbero essere raccomandati dagli operatori sanitari.

Dopo l'evento, Arūnas Vinčiūnas ha spiegato che l'attuale legislatura (che si concluderà a maggio) non prevede piani per nuovi prodotti dell'industria del tabacco. " Una relazione sulla sigaretta elettronica dovrebbe essere scritta da 2021, come previsto dalla direttiva sul tabacco Ha aggiunto, aggiungendo che molti aspetti dipenderanno da questo rapporto.

Fonte : Euractiv.fr

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Avendo una formazione in specialista della comunicazione, mi prendo cura da un lato dei social network Vapelier OLF ma sono anche editore di Vapoteurs.net.

Laisser une réponse