FRANCIA: La festa è finita per il cannabidiolo e la Mildeca vuole ristabilire l'ordine!

FRANCIA: La festa è finita per il cannabidiolo e la Mildeca vuole ristabilire l'ordine!

Da mesi ormai, il cannabidiolo o CBD è diventato un punto fermo nei negozi di vapori. In poche settimane di stabilimenti che vendono prodotti cannabidiolo ha cominciato a fiorire ovunque in Francia creando un piccolo panico tra gli eletti. La missione interministeriale di lotta contro le droghe ha quindi pubblicato lunedì sera un aggiornamento legale che stima le nuove attività illegali.


LA FRANCIA NON È LA SVIZZERA! Un CBD DEVE CONTENERE MENO DI 0,2% THC


Difficilmente aperto e già illegale? Nelle ultime settimane, in Francia sono apparsi dozzine di negozi che offrono "luce di cannabis" per fumare, mangiare o applicare sotto forma di crema, balsamo o olio. Se l'entusiasmo era lì, ci sono ancora alcuni giorni per queste nuove caffetterie, il vento si è trasformato e il Missione interministeriale contro la droga e comportamenti di dipendenza (Mildeca) un po 'rovinato la festa, emettendo un promemoria per la legge severa. Questo sviluppo mette chiaramente fuori legge molti di questi banner e fa precipitare questo settore, presto emerso, in una nebbia legale.

Al centro di questa effervescenza, CBD per cannabidiolo, uno dei componenti della cannabis. A differenza di THC (tetraidrocannabinolo), la canapa molecola psicoattiva, il cannabidiolo non è considerato un prodotto narcotico, come costantemente ricordare al medico addictologist William Lowenstein.

La molecola, elogiata per le sue proprietà rilassanti, calmanti e terapeutiche, era apparsa per la prima volta nei liquidi per sigarette elettroniche. È ora disponibile in più prodotti: capsule, tisane, balsami cosmetici, caramelle.

La CBD è autorizzata in Francia a condizione che sia estratta da piante di canapa con un contenuto di THC inferiore a 0,2%. A questa concentrazione, l'associazione Norml (Organizzazione nazionale per la riforma delle leggi sulla marijuana) parla di cannabis ultraleggeri per differenziare la "luce Cannabis", che è legale in Svizzera e che si fino al 1% di THC.


IL MILDECA VUOLE DARE L'ORDINE, LA FESTA È FINITA PER IL CBD!


Nel suo comunicato, il Mildeca intende mettere ordine in materia di "Molti prodotti presentati come contenenti CBD sono apparsi sul mercato francese". La dichiarazione ricorda innanzitutto che qualsiasi prodotto contenente cannabidiolo estratto dalla pianta di cannabis è proibito, tranne che per le deroghe. Una delle condizioni è che il pianta ha un contenuto inferiore a 0,2% in THC.

"La Mildeca ha chiaramente fischiato la fine della pausa" - Olivier Hurel (Norml Francia)

Ma ora, il Mildeca ritiene che questo tasso non è una presenza soglia di THC nel prodotto finito ... ma alla pianta stessa. Chiaramente, i prodotti, e in particolare gli e-liquid basati su CBD, sono «vietato se contengono THC, indipendentemente dal tasso [...]. Tuttavia, i controlli eseguiti in alcuni prodotti presentati come contenenti CBD hanno rivelato la presenza di THC'.

L'altra condizione è quella «possono essere usati solo semi e fibre. L'uso dei fiori è vietato'. Un divieto che contraddice palesemente quasi tutti i segni. La dichiarazione infine mette in guardia contro le affermazioni terapeutiche, affermando che in Francia, «gli unici prodotti contenenti THC e CBD che possono richiedere indicazioni terapeutiche sono farmaci approvati dall'Agenzia nazionale per la sicurezza dei medicinali e dei prodotti sanitari o dalla Commissione europea'.


IL BUZZ INTORNO AL CBD FA DANNI!


«La Mildeca ha chiaramente fischiato la fine della pausa' giudice Olivier Hurel, da Norml Francia. L'associazione giudica "Molto restrittivo" lo sviluppo delle autorità, ma senza veramente sorprendere neanche: «Non è per mancanza di avviso. Ma alcuni attori hanno fatto un po 'di tutto.» E per indicare in particolare l'ostentata vendita di fiori da parte di alcuni. «Questo è un punto sul quale non c'è ambiguità: i fiori sono proibiti, ha spiegato Bashir Bouderbala, responsabile legale di Norml. Un marchio che vende un po ', tra una varietà di prodotti, può passare. Ma quando vediamo che alcune istituzioni raggiungono 80 o 90% del loro fatturato sui fiori, difficile essere sorpresi dalla reazione di Mildeca. Se alcuni non avessero provato a fare il brusio, potrebbe non esserci successo lì.'.

Fonte : Liberation.fr/

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Avendo una formazione in specialista della comunicazione, mi prendo cura da un lato dei social network Vapelier OLF ma sono anche editore di Vapoteurs.net.