Top banner
Top banner
INDIA: Non esiste una base legale per vietare la sigaretta elettronica, afferma il ministro degli affari

INDIA: Non esiste una base legale per vietare la sigaretta elettronica, afferma il ministro degli affari

Con il tempo sembra che le cose si stiano muovendo per le condizioni dell'industria delle sigarette elettroniche in India. Recentemente, il ministero del commercio indiano ha dichiarato che non esiste alcuna base legale per vietare le importazioni di sigarette elettroniche.


UN VERO DIBATTITO E FRATTURA RIGUARDANTE IL VAPOTAGE!


Non tutti sono d'accordo ma il dibattito sembra ben avviato in India. Non molto tempo fa, il ministero del commercio indiano ha dichiarato di non poter vietare le importazioni di sigarette elettroniche perché non esiste una base legale per farlo. In ogni caso, questo è ciò che un memo interno del governo Reuters potrebbe consultare.

La mossa arriva mentre il Ministero della Salute del paese ha ripetutamente invitato il governo a interrompere le vendite e le importazioni di sigarette elettroniche, avvertendo che i dispositivi di svapo sono un "grosso rischio per la salute".

Il paese ha 106 milioni di fumatori adulti, appena dietro la Cina, rendendolo un mercato redditizio per aziende come Juul Labs et Philip Morris International, con sede negli Stati Uniti, che prevede di lanciare i propri dispositivi nel paese.

Un gruppo indiano con uno dei franchising Domino's Pizza e Dunkin 'Donuts nel paese sta già valutando l'importazione della sigaretta elettronica Juul. Un memorandum afferma che il paese deve prima vietare le vendite locali attraverso un regolamento federale che " può resistere al controllo della legge«.

Una volta fatto questo, la direzione generale del commercio estero (DGFT) potrebbe finalmente annunciare un "divieto di importazione", dice il memorandum.

Allo stato attuale, il "consiglio" del Ministero della Salute non è in grado di costituire una base legale per il divieto, ha detto il Ministero del Commercio, che ha il potere di imporre divieti di importazione, . La nota non è stata ancora resa pubblica.

Tuttavia, un funzionario del Ministero della Salute ha affermato che il ministero lavorerebbe con la DGFT per esplorare modi per imporre un divieto.

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Appassionato di giornalismo, ho deciso di unirmi al team editoriale di Vapoteurs.net in 2017 per occuparmi principalmente di notizie di vape in Nord America (Canada, Stati Uniti).

Laisser une réponse