STUDIO: La sigaretta elettronica può aiutare i pazienti con malattia polmonare ostruttiva cronica.

STUDIO: La sigaretta elettronica può aiutare i pazienti con malattia polmonare ostruttiva cronica.

Mentre molti studi contro la sigaretta elettronica attualmente prosperano sul web, il Dr. Riccardo Polosa per la sua parte presentata lavoro ciò suggerisce che l'uso delle sigarette elettroniche può invertire alcuni degli effetti nocivi derivanti dal fumo nei pazienti con malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO). Buone notizie sui dubbi che circondano lo svapo a lungo termine.


INVERSA ALCUNE RISULTATI DEL CONSUMO DI TABACCO IN PAZIENTI


Questo nuovo studio recentemente pubblicato in l'International Journal of Chronic Ostructive Pulmonary Disease e realizzato dal Dr. Riccardo Polosa, PhD (Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale, Università di Catania, Italia), suggerisce che l'uso della sigaretta elettronica può invertire alcuni degli effetti nocivi derivanti dal fumo nei pazienti con malattia polmonare malattia ostruttiva cronica (BPCO). Inoltre, l'uso di vaping può migliorare l'esito oggettivo e soggettivo della BPCO, che può persistere nel lungo periodo.

« La cessazione del fumo è una strategia chiave non solo per prevenire l'insorgenza della BPCO, ma per impedirgli di progredire verso stadi più gravi della malattia. "- Riccardo Polosa

I ricercatori hanno condotto una rivalutazione prospettica a lungo termine delle variazioni dei parametri oggettivi e soggettivi nei pazienti con BPCO 44 in totale: coloro che avevano smesso di fumare sigarette convenzionali o ridotto significativamente il loro consumo passando alle sigarette elettroniche (n = 22) rispetto ai pazienti con BPCO di controllo che erano fumatori e che non usavano sigarette elettroniche al momento dello studio (n = 22).

Le prove dello studio hanno mostrato che i pazienti con BPCO che passavano alle sigarette elettroniche avevano i seguenti effetti positivi a lungo termine (3 anni): riducevano significativamente il loro consumo di sigarette convenzionali (mediana Le sigarette 21,9 al giorno all'inizio dello studio con assunzione mediana di 2 / die al follow-up dell'anno 1).

Le loro infezioni respiratorie e le esacerbazioni della BPCO sono state significativamente attenuate e la loro fisiologia respiratoria non è stata aggravata dal loro uso della sigaretta elettronica, la loro salute generale e l'attività fisica sono state sistematicamente migliorate. Hanno risentito di fumare sigarette convenzionali a un tasso basso (8,3%). Inoltre, i pazienti con BPCO che usavano le sigarette elettroniche ma continuavano a fumare sigarette convenzionali (vapofumers) riducevano il loro consumo giornaliero di sigarette convenzionali di almeno il 75%. I parametri respiratori e la qualità della vita dei pazienti con vapori e malattia polmonare ostruttiva cronica sono stati significativamente migliorati.


Uno studio che conferma il ritorno degli effetti nocivi del tabacco


« Sebbene la dimensione del campione dello studio fosse relativamente piccola, i risultati possono fornire prove preliminari che l'uso a è improbabile che la sigaretta elettronica a lungo termine causi significativi problemi di salute per i pazienti con BPCO Dissero gli autori

« La cessazione del fumo è una strategia chiave non solo per prevenire l'insorgenza della BPCO, ma per impedirgli di progredire verso stadi più gravi della malattia. Poiché molti pazienti con BPCO continuano a fumare nonostante i loro sintomi, le sigarette elettroniche potrebbero essere un'alternativa sicura ed efficace alle sigarette di tabacco in questa popolazione vulnerabile. Durante un periodo di osservazione di 3 anni, solo due pazienti (8,3%) si sono ripresentati e hanno iniziato a fumare sigarette, e questi due pazienti erano due utenti Aggiunto il dott. Polosa.

Questa è una considerazione importante considerando che i fumatori con BPCO rispondono male ai programmi di cessazione del fumo a causa dei loro alti tassi di recidiva. il Dr. Caponetto, un co-investigatore, ha suggerito che il basso tasso di recidiva dei fumatori di BPCO che sono passati alle sigarette elettroniche in questo studio è " dovuto al fatto che la sigaretta elettronica riproduce l'esperienza del tabagismo e i rituali che lo accompagnano con un significativo effetto compensativo sia fisico che comportamentale. »

In termini di miglioramento della salute, il dott. Caruso, co-ricercatore, ha spiegato, " Le scoperte che le riacutizzazioni della BPCO si sono dimezzate in pazienti che hanno smesso o ridotto significativamente le loro abitudini al fumo dopo la transizione alle e-sigarette è stato un risultato importante che conferma il potenziale di inversione del fumo. effetti dannosi di questi prodotti. »

Fonte : Lelezard.com/Biospace.com/Prnewswire.com/

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Appassionato di giornalismo, ho deciso di unirmi al team editoriale di Vapoteurs.net in 2017 per occuparmi principalmente di notizie di vape in Nord America (Canada, Stati Uniti).