Top banner
LUSSEMBURGO: trasposizione della direttiva aggressiva sul tabacco per la sigaretta elettronica

LUSSEMBURGO: trasposizione della direttiva aggressiva sul tabacco per la sigaretta elettronica

In Lussemburgo è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del Granducato la legge del 13 giugno 2017 di recepimento della Direttiva 2014/40 / UE e tanto da dire che non si regala allo svapo un regalo. Simile al fumo, la sigaretta elettronica è severamente regolamentata per quanto riguarda il costo delle notifiche e la capacità delle bottiglie di e-liquid e atomizzatori.


IL COSTO DELLA NOTIFICA FISSATO A 5000 EURO


La legge del 13 giugno 2017 che recepisce la Direttiva 2014/40 / UE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 3 aprile 2014 sul ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati Membri in materia di fabbricazione, presentazione e vendita di prodotti provenienti dal tabacco e prodotti affini; che abroga la direttiva 2001/37 / CE; La modifica della legge modificata dell'11 agosto 2006 sulla lotta contro il tabagismo è stata quindi appena pubblicata nella Gazzetta ufficiale del Granducato del Lussemburgo.

In programma tanti regolamenti che la maggior parte degli Stati dell'Unione Europea ha già adottato. Allora cosa troviamo in questa trasposizione della direttiva sul tabacco in Lussemburgo?

- Articolo 2 del legge modificata di 11 August 2006 sul controllo del tabacco è modificata come segue :

« sigaretta elettronica ", Un prodotto o qualsiasi componente di questo prodotto o dispositivo, tra cui una cartuccia, un serbatoio e un dispositivo senza cartuccia o serbatoio, che può essere utilizzato, per mezzo di un boccaglio, per il consumo di vapore o inalazione di qualsiasi sostanza contenente o non contenente nicotina; la sigaretta elettronica può essere usa e getta o ricaricabile per mezzo di una bottiglia di ricarica e di un serbatoio o di una cartuccia usa e getta.

- Lo svapo è equiparato al fumo nella definizione dell'atto di "fumare".

« fumare », Il fatto di inalare il fumo emesso dalla combustione di un prodotto del tabacco o il vapore di una sigaretta elettronica o qualsiasi altro dispositivo di questa natura. "

- Divieto di pubblicità

"La pubblicità del tabacco, dei suoi prodotti, ingredienti, sigarette elettroniche e flaconi di ricarica, nonché qualsiasi distribuzione gratuita di un prodotto del tabacco o di una sigaretta elettronica o di una bottiglia di ricarica sono proibito. "
“È vietata qualsiasi operazione di sponsorizzazione per tabacco o prodotti del tabacco o sigarette elettroniche o bottiglie di ricarica. "

- Notifiche

I produttori e gli importatori di sigarette elettroniche e contenitori di ricarica sono tenuti a notificare la gestione di qualsiasi prodotto che intendono immettere sul mercato. La notifica di cui al paragrafo 1 er è presentato in formato elettronico sei mesi prima della data prevista di immissione sul mercato. Una nuova notifica deve essere presentata per qualsiasi modifica sostanziale del prodotto. È prevista una commissione di euro 5.000 per ogni notifica a cui si fa riferimento .

- Limiti

- Il liquido contenente nicotina può essere immesso sul mercato solo in appositi flaconi di ricarica con un volume massimo di 10 millilitri, in sigarette elettroniche usa e getta o in cartucce monouso. Le cartucce o i serbatoi non devono superare i 2 millilitri.
- Il liquido contenente nicotina non deve contenere nicotina oltre i 20 milligrammi per millilitro.
- Le sigarette elettroniche e le relative bottiglie di ricarica devono essere dotate di un dispositivo di sicurezza per bambini ed essere a prova di manomissione. Sono protetti contro rotture e perdite e sono dotati di un dispositivo che garantisce l'assenza di perdite durante il riempimento.

- marketing

- L'immissione sul mercato, la vendita, la detenzione per la vendita e l'importazione a fini commerciali di dolciumi e giocattoli destinati ai bambini e fabbricati con il chiaro intento di conferire al prodotto o al suo imballaggio l'aspetto è vietato qualsiasi tipo di prodotto del tabacco o sigaretta elettronica o ricarica.  
- È vietato vendere o offrire gratuitamente tabacco e prodotti del tabacco, nonché sigarette elettroniche e bottiglie di ricarica ai minori di diciotto anni.
- Qualsiasi operatore di dispositivi di distribuzione automatica che erogano tabacco e prodotti del tabacco, nonché sigarette elettroniche e bottiglie di ricarica, è tenuto a prendere misure per prevenire i minori di diciotto anni compiuti l'accesso a detti dispositivi.
- Qualsiasi operatore di una tabaccheria o di un'azienda che offre prodotti del tabacco in vendita, nonché sigarette elettroniche e bottiglie di ricarica, deve garantire che questi prodotti siano conservati in modo tale che i clienti non possano accesso senza l'aiuto di un addetto.
- È vietata la vendita a distanza di prodotti del tabacco, sigarette elettroniche e flaconi di ricarica, anche quando l'acquirente si trova all'estero.

Per saperne di più visita il sito di Gazzetta ufficiale del Granducato di Lussemburgo

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Editor-in-chief di Vapoteurs.net, il sito di riferimento per le notizie sullo svapo. Impegnata nel mondo dello svapo dal 2014, lavoro ogni giorno per assicurarmi che tutti i vapers e i fumatori siano informati.