Top banner
Top banner
Top banner
SCOZIA: Più di 100 000 kit di sterzo per le carceri nel paese.

SCOZIA: Più di 100 000 kit di sterzo per le carceri nel paese.

In Scozia si presta molta attenzione a non lasciare che i detenuti siano in difficoltà. A seguito del divieto di fumare nelle strutture penitenziarie del paese che è entrato in vigore alla fine di novembre, più di 100 000 £ è stato speso per fornire kit veterinari ai detenuti.


7500 NATIONALALMENTE DISTRIBUISCE I KIT DI VAPTION IN CARCERE


Dopo il divieto di fumare nelle carceri scozzesi, che è entrato in vigore alla fine di novembre, più di 100 000 £ è stato speso per fornire gratuitamente kit di sigarette elettroniche ai detenuti.

Il servizio carcerario scozzese ha distribuito circa 7 500 kit di svapo, affermando che ciò porterebbe a risparmi a lungo termine migliorando la salute del personale e dei detenuti. In Scozia, è noto che circa il 72% dei prigionieri fuma, rispetto al 16% della popolazione totale del paese.

In risposta a una richiesta di accesso alle informazioni, il Servizio penitenziario scozzese ha dichiarato che si aspettava che il costo totale dell'operazione di "vaping" fosse di circa € 150 000. Ogni kit di svapo fornito dal servizio penitenziario comprende una sigaretta elettronica, un caricatore e un pacchetto di tre e-liquidi aromatizzati al costo di circa £ 14.

« Questo è un passo molto positivo per il benessere dei detenuti e delle persone che lavorano per noi", Ha detto il portavoce di SPS, Tom Fox. Aggiunge " Penso che siano soldi ben spesi. I benefici per la salute del nostro personale e quelli di nostra cura superano di gran lunga i costi iniziali del lancio del programma. »

Secondo l'SPS, la qualità dell'aria nelle carceri sarebbe aumentata in media del 80% dal divieto di tabacco. La BBC Scotland ha parlato con i detenuti di HMP Edinburgh, i quali hanno affermato che i kit di svapo rendono il divieto di fumo più sopportabile.

« Non ci sono stati molti problemi, o qualcosa del genere, da quando il divieto di fumo è entrato in vigore ... e questo perché avevamo le sigarette elettroniche."Ha detto un prigioniero.


UN DIVIETO CHE VA TROPPO?


Simon Clark, direttore del Tobacco Advocacy Group, ha affermato che il divieto di fumare nelle carceri si spinge troppo oltre. " Per lo meno, i detenuti dovrebbero essere autorizzati a fumare fuori in un cortile o in una zona fumatori"Ha detto. " Lo svapare può soddisfare alcuni prigionieri, ma per molti lo svapo non può ancora sostituire il fumo.«.

Un vero dilemma per le prigioni nel paese sapendo che da aprile i detenuti pagheranno loro stessi le loro attrezzature e gli e-liquidi.

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Appassionato di giornalismo, ho deciso di unirmi al team editoriale di Vapoteurs.net in 2017 per occuparmi principalmente di notizie di vape in Nord America (Canada, Stati Uniti).

Laisser une réponse