Stati Uniti: l'amministrazione Trump vuole vietare i liquidi elettronici aromatizzati nei prossimi mesi!

Stati Uniti: l'amministrazione Trump vuole vietare i liquidi elettronici aromatizzati nei prossimi mesi!

Questa è una pessima notizia per lo svapo negli Stati Uniti! L'amministrazione Trump ha annunciato mercoledì che i liquidi elettronici aromatizzati (per le sigarette elettroniche) saranno vietati per la vendita nei prossimi mesi. Vuole contrastare il loro crescente successo nelle scuole superiori di tutto il paese.


L'EPIDEMIA, LA MORTE, IL GOVERNO AMERICANO VUOLE FINE CON IL VAPE!


« Tutti i sapori diversi dal gusto del tabacco saranno presto ritirati dal mercato"Ha spiegato il segretario alla salute, Alex Azar. Il testo apparirà tra "diverse settimane" e entrerà in vigore 30 giorni dopo.

I prodotti al gusto di tabacco possono continuare a essere venduti ma richiederanno l'autorizzazione all'immissione in commercio entro maggio 2020. " Abbiamo intenzione di portare le sigarette elettroniche aromatizzate fuori dal mercato al fine di invertire l'epidemia molto preoccupante tra i giovani"Ha detto Alex Azar. Uno su quattro studenti delle scuole superiori americane ha usato 2019, rispetto a uno su cinque in 2017-2018.

Questi dispositivi sono vietati per la vendita ai minori negli Stati Uniti, 18 o 21 anni a seconda dello stato. San Francisco è l'unica grande città che li ha banditi del tutto.

Allo stesso tempo, le autorità sanitarie hanno annunciato l'imminente divieto di liquidi aromatizzati, come mentolo, mango o fragola, non perché i sapori siano considerati dannosi in sé, ma perché attraggono una generazione di giovani che diventano dipendenti dalla nicotina, cancellando anni di progressi contro le sigarette.

L'annuncio arriva quando una misteriosa crisi è nata questa estate negli Stati Uniti. Le persone 450 si ammalarono gravemente dopo aver svapato. Sei sono deceduti per malattie polmonari acute.

In molti casi, i liquidi contenevano THC, la sostanza psicoattiva della cannabis, ma è probabile che si trattasse di uno dei tanti additivi presenti nei liquidi che danneggiavano i polmoni venendo vaporizzati e inalati. Lo Stato di New York ha citato l'olio di vitamina E come possibile causa, ma ciò non è confermato.

Fonte : Rts.ch/

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Appassionato di giornalismo, ho deciso di unirmi al team editoriale di Vapoteurs.net in 2017 per occuparmi principalmente di notizie di vape in Nord America (Canada, Stati Uniti).