USA: la FCC vuole reprimere la pubblicità sulle e-sigarette!

USA: la FCC vuole reprimere la pubblicità sulle e-sigarette!

Negli Stati Uniti, la sigaretta elettronica è sempre e sempre al centro della polemica. Dopo la FDA, è ora il turno del FCC (Federal Communications Commission) per affrontare "l'epidemia" che il paese sta "supportando". Nei giorni scorsi, un commissario di questa agenzia indipendente ha detto che era ora di " reprimere le pubblicità sulla sigaretta elettronica«.


FCC VUOLE "RIDURRE LA DIPENDENZA SULLE E-SIGARETTE"


Questa è una vera caccia alle streghe che viene lanciata nel paese dello zio Sam! Con il recente annuncio di spot televisivi per Juul, il FCC (Federal Communications Commission)probabilmente ha detto che era il momento di rispondere allo "scoppio" dichiarato dalla FDA.

Per questa agenzia indipendente creata dal Congresso degli Stati Uniti, il contenuto dell'attuale pubblicità e-cigarette riecheggia chiaramente le tattiche delle grandi compagnie del tabacco. Secondo loro, non sorprende vedere gli annunci di e-sigaretta riprendere i temi che hanno stimolato il fumo di adolescenti una generazione fa, come il romanticismo, la libertà e la ribellione.

Se dalla sua parte la Food and Drug Administration è intervenuta per regolare la vendita di e-sigarette negli Stati Uniti, la sua sorveglianza non raggiunge la pubblicità e cioè quando interviene la Commissione federale delle comunicazioni.

Infatti, il Congresso ha accusato la FCC di difendere "interesse pubblicoNella sua supervisione del settore radiotelevisivo. Per conformarsi a questa direttiva generale del Congresso, la FCC ha regolamentato a lungo la pubblicità delle sigarette alla radio e alla televisione. Oggi continua a supportare le pubblicità in-the-air, assicurando al contempo che gli inserzionisti rivelino i loro sponsor.

Di recente, un commissario della FCC ha dichiarato: " Vogliamo ridurre le dipendenze alle sigarette elettroniche. Penso che sia giunto il momento per l'agenzia di aggiornare il suo pensiero sulla pubblicità per le e-sigarette e l'interesse pubblico. Come riconosciuto da tempo un tribunale, "l'interesse pubblico include innegabilmente la salute pubblica". »

Dice che ci sono molte ricerche per dimostrare che l'uso di nicotina, in particolare tra gli adolescenti, può compromettere lo sviluppo del cervello e portare a una serie di altri problemi di salute più avanti nella vita. Se ciò non bastasse, ci sono molte prove che suggeriscono che le e-sigarette sono una via d'accesso al fumo tradizionale.


VALUTARE LA PUBBLICITÀ PER VERIFICARE SE È "MISLEADY"!


Secondo il Commissario, la FCC può iniziare studiando l'entità della pubblicità in onda per le sigarette elettroniche:

« Possiamo chiedere ai nostri colleghi della Federal Trade Commission di valutare come e dove questi prodotti sono commercializzati per vedere se la pubblicità è fuorviante. Insieme, possiamo lavorare con la FDA per garantire che il Dipartimento di Giustizia che interpreta la legge sulla salute pubblica del tabacco possa farlo in un modo moderno, tenendo conto della crisi della salute pubblica di un uso crescente. di questi prodotti che causa dipendenza. »

Fonte : Usatoday.com/

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Appassionato di giornalismo, ho deciso di unirmi al team editoriale di Vapoteurs.net in 2017 per occuparmi principalmente di notizie di vape in Nord America (Canada, Stati Uniti).

Laisser une réponse