STATI UNITI: Juul lancia una campagna aggressiva contro i baccelli disponibili sul mercato nero.

STATI UNITI: Juul lancia una campagna aggressiva contro i baccelli disponibili sul mercato nero.

Ancora sotto gli occhi delle autorità, Juul Labs Inc. cerca sempre di ripristinare il suo stemma. Di recente, la famigerata azienda ha lanciato una campagna legale e aggressiva per porre fine a quello che chiama un "flusso apparentemente infinito" dei suoi pod sul mercato nero.


UN RECLAMO UFFICIALE PER ELIMINARE CARTUCCE NON UFFICIALI


Juul Labs, la famosa azienda leader nello svapo negli Stati Uniti è ancora discussa nei giorni scorsi. Questo viene presentare un reclamo per violazione di brevetto con la Commissione commerciale internazionale degli Stati Uniti a Washington, nominando dozzine di aziende che rivendicano cialde contraffatte che possono essere utilizzate sulla sigaretta elettronica Juul. Si dice che la società americana stia cercando una soluzione completa che blocchi le importazioni di pod non autorizzate.

Questa lamentela non è una grande sorpresa, fa parte dei piani del marchio americano di riparare l'immagine di Juul per lungo tempo nei guai.

« Questa nuova azione ITC, in caso di successo, avrebbe il vantaggio di aiutare a liberare il mercato da prodotti non autorizzati compatibili con Juul che possono essere modificati dall'utente, come ad esempio capsule vuote e ricaricabili, o quelle contenenti sostanze come il THC per cui il sistema Juul non è stato progettato Juul ha detto in una dichiarazione.

Il valore di mercato dell'azienda è crollato in mezzo alla controversia sul " l'epidemia di svapo ". Juul Labs deve ora dimostrare che risponde alle critiche anche mentre si prepara a presentare una richiesta al Food and Drug Administration rimanere sul mercato.


UNA SOLUZIONE PER CONTROLLARE IL CONCORSO?


La battaglia legale condotta da Juul Labs riguarda anche la protezione della quota di mercato del marchio Sarah burstein, un professore che insegna diritto dei brevetti di design all'Università dell'Oklahoma.

Questa non è la prima volta che Juul Labs utilizza ITC nel tentativo di eliminare i concorrenti, la società americana lo scorso anno ha costretto le aziende a uscire dal mercato. L'ultima lamentela riguarda ciò che la società chiama " semplice ma distintivo "Baccelli commercializzati come" compatibile con juul ". I disegni brevettati coprono forma rettangolare, aspetto trasparente e cappuccio.

» Cercando di cavalcare il successo di Juul, molti contraffattori hanno creato un flusso apparentemente infinito di prodotti contraffatti "Juul ha detto nella denuncia ITC, citando" identità nascoste, nomi e indirizzi commerciali fittizi e altre tattiche utilizzate per nascondere la provenienza «.

L'agenzia, che di solito completa le sue indagini entro 15 mesi, può ordinare che i prodotti vengano fermati alla frontiera. Juul Labs vorrebbe che questo si applica a qualsiasi pod che può essere utilizzato con la sua sigaretta elettronica e che non è espressamente autorizzato dalla società.

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Appassionato di giornalismo, ho deciso di unirmi al team editoriale di Vapoteurs.net in 2017 per occuparmi principalmente di notizie di vape in Nord America (Canada, Stati Uniti).