Top banner
Top banner
STATI UNITI: "We Vape, We Vote", quando i vapers minacciano la politica!

STATI UNITI: "We Vape, We Vote", quando i vapers minacciano la politica!

Negli ultimi giorni negli Stati Uniti c'è stata un po 'di aria di rivoluzione. Recenti leggi e decisioni politiche contro lo svapo accendono i social network, in tutto il Paese, i vapers hanno deciso di invadere Twitter per difendere lo svapo direttamente sulla pagina della Casa Bianca con l'hashtag "#Noi svapiamo, noi votiamo(Facciamo vapore, votiamo).


"VOTARE PER CHIUNQUE SOSTENGONO LO SVAPO!" "


In tutti gli Stati Uniti, i vapers si sono imbarcati sul social network Twitter per difendere le sigarette elettroniche. Migliaia di messaggi sono arrivati ​​da diversi giorni sulla pagina della Casa Bianca con un chiaro hashtag: "Noi svapiamo, noi votiamo'.

Dopo i numerosi attacchi al loro stile di vita e contro questo strumento per smettere di fumare, i consumatori di sigarette elettroniche hanno deciso di difendersi. Il presidente Donald Trump ha annunciato il suo sostegno a un divieto del sapore di vaping a settembre. Alcuni stati hanno temporaneamente vietato la vendita di prodotti o aromi da svapo. I Centers for Disease Control and Prevention (CDC) hanno avvertito le popolazioni che chiedono di smettere di svapare fino a quando gli esperti di salute pubblica non troveranno la causa di oltre mille danni ai polmoni nel Paese .

La reazione dei proprietari dei negozi di svapo è sempre più forte! Sostengono che le loro piccole imprese e i loro diritti vengono calpestati anche se escogitano uno strumento efficace per allontanare i fumatori dal tabacco.

«Piuttosto che semplicemente votare per un partito, potrebbero effettivamente cambiare il loro voto per chiunque si presenti e proporre un vero dibattito sullo svapo», A avvertito Alex Clark, CEO della Association of Consumer Advocates for Smoke-Free Alternatives, un'organizzazione no-profit autoproclamata per la riduzione del danno da tabacco a Plattsburgh, NY.

I gruppi politici osservano che lo svapo è un'identità, non solo un hobby. Il gigante conservatore Grover Norquist, incluso il gruppo Americani per la riforma delle tasse Ha accolto con favore più sostenitori dello svapo 200 il mese scorso a Washington, afferma che è un elettorato che Trump non dovrebbe ignorare per 2020.

Gli attivisti dello svapo hanno già rivendicato alcuni successi. Alcuni sostenitori dei diritti umani ora sostengono che questa rabbia crescente potrebbe influenzare il voto di oltre 10 milioni di vapers adulti e 20 000 proprietari di negozi di vaporizzatori.

 » Ci sono abbastanza vapori per ribaltare stati come il Michigan? ", ha aggiunto Matt Culley, influencer su Youtube. " Absolument.« 

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Appassionato di giornalismo, ho deciso di unirmi al team editoriale di Vapoteurs.net in 2017 per occuparmi principalmente di notizie di vape in Nord America (Canada, Stati Uniti).