SVIZZERA: il divieto di vendita di sigarette elettroniche ai minori ufficializzato dall'USAV.

SVIZZERA: il divieto di vendita di sigarette elettroniche ai minori ufficializzato dall'USAV.

La vendita di e-sigarette e e-liquid per lo svapo sarà vietata per almeno 18 anni in molti punti vendita in Svizzera. Gli attori del commercio di tabacco e e-sigarette hanno deciso così mercoledì durante una tavola rotonda.


UN CODICE DI CONDOTTA ATTINENTE AL DIRITTO FEDERALE!


Il codice di condotta entrerà in vigore il mese di ottobre 1er 2018. Sarà valido fino all'applicazione nel futuro indefinito di una legge federale, ha dichiarato martedì l'Ufficio federale della sicurezza alimentare (OSAV), all'origine della tavola rotonda.

I firmatari del codice vietano la vendita di sigarette elettroniche e liquidi vape ai minori. Rifiuteranno la pubblicità, ad esempio in luoghi frequentati da giovani, dimostrazioni o giornali.

Un precedente codice di condotta, ha prodotto il settembre 10 dal Swiss Vape Trade Association (SVTA), stabilisce un divieto di vendita di liquidi esenti da nicotina ai minori di 16 e oggetti e prodotti di vapori con la nicotina ai minori. Entrambi sono validi in parallelo.


L'INDUSTRIA DEL TABACCO E LA VAPE IN ACCORDO!


In particolare ha firmato il codice sviluppato dalla tavola rotonda, i produttori di tabacco British American Tobacco, JT International, Philipp Morris, i venditori e associazioni di e-sigarette Swiss Vape Trade Association (SVTA), Città Vape, Sweetch, così come i rivenditori stia, Denner, Lidl et Valora. I partecipanti al mercato che non hanno aderito a uno dei due codici sono invitati dall'USVO a diventare firmatari.

L'ufficio federale è soddisfatto della tavola rotonda e la soluzione trovata. La priorità è migliorare la protezione della gioventù, dice.

La tavola rotonda è stata convocata in seguito a una decisione del Tribunale amministrativo federale (TAF) a seguito di un ricorso della SVTA. Ciò ha messo in discussione il divieto dei liquidi di nicotina per le sigarette elettroniche emessi dall'OSAV in 2015. Il TAF ha autorizzato l'importazione e la commercializzazione di sigarette elettroniche alla nicotina dall'UE che soddisfano i requisiti dell'UE o del SEE.

La decisione era illimitata rispetto all'età degli utenti o alla pubblicità. Una legge federale introdotta dal Consiglio federale a dicembre prevede una standardizzazione delle regole tra sigarette elettroniche e prodotti del tabacco.

Le sigarette elettroniche sarebbero quindi soggette a una regolamentazione simile alle sigarette convenzionali in termini di età di vendita, pubblicità e fumo nei luoghi pubblici.

Fonte : Laliberte.ch/

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Avendo una formazione in specialista della comunicazione, mi prendo cura da un lato dei social network Vapelier OLF ma sono anche editore di Vapoteurs.net.