Top banner
Top banner
SVIZZERA: verso il divieto di vendita di sigarette elettroniche per minori

SVIZZERA: verso il divieto di vendita di sigarette elettroniche per minori

Con l'autorizzazione di e-liquidi alla nicotina in Svizzera all'inizio dell'anno, è apparso un problema: Vendita a meno di 18 anni. Necessità di autoregolamentazione per alcuni, vero scandalo per altri, le autorità svizzere stanno lavorando sulla questione. Recentemente, il Consiglio di Stato ha approvato un progetto di legge per limitare l'acquisto di prodotti legati al tabacco e la sigaretta elettronica è ovviamente preoccupata.


PRESTO ILLEGALE A VENDERE PRODOTTI DI TABACCO PER I MINORI


Sia in un chiosco che nei negozi, presto sarà illegale vendere sigarette ai minori. In ogni caso, questo è ciò che il Conseil d'Etat spera. Quest'ultimo ha approvato un disegno di legge in tal senso mercoledì, mentre Ginevra è attualmente l'unico cantone di Rom a non imporre un'età minima per l'acquisto di tabacco.

Il parlamento cantonale dovrà ancora decidere. L'assessore allo stato Mauro Poggia, responsabile salute, afferma di essere ottimista: "Una chiara maggioranza dovrebbe emergere su un tema di sanità pubblica; Spero per un voto prima della fine dell'anno.»

Il divieto è rivolto alle sigarette, ai campioni gratuiti distribuiti la sera ma anche al tabacco rotolante, al tabacco shisha e alla sigaretta elettronica. "Permettere ai minori di iniziare a fumare attraverso questo è l'accesso al bere più dannoso, in seguito, con tabacco reale"Dice il magistrato.


UN DIVIETO DI PUBBLICITÀ PER PIÙ EFFICIENZA?


Se un divieto di vendita di prodotti del tabacco a meno di 18 anni sembra una buona cosa per il Dr. Jean-Paul Humair, Presidente del Centro di Prevenzione di Ginevra del fumo, pensa anche che non dobbiamo eccitarsi: " Questa è una buona misura, che è in linea con le raccomandazioni dell'OMS sulla salute pubblica, osserva. Tuttavia, questa non è la strategia ottimale per combattere il fumo ". Un aumento dei prezzi e il divieto di pubblicità darebbero risultati migliori, secondo il professionista.

Il servizio sanitario e l'ufficio di ispezione del lavoro saranno responsabili della verifica della legalità delle vendite. Inoltre, la legge futura promette multe di 1000 a franchi 80'000 ai trasgressori, così come la possibile chiusura delle attività commerciali errate.

Fonte : 20min.ch/

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Redattore e corrispondente Svizzera. Vapoteuse da molti anni, mi occupo principalmente di notizie svizzere.

Laisser une réponse