Top banner
Top banner
SVIZZERA: necessità di autoregolamentazione della vendita di sigarette elettroniche ai minori

SVIZZERA: necessità di autoregolamentazione della vendita di sigarette elettroniche ai minori

In Svizzera, si tratta di una vera incertezza giuridica che si è risolta dopo l'autorizzazione alla vendita di e-sigarette con nicotina. In effetti, per il momento, sono i venditori che scelgono di vendere o meno svapare prodotti ai minori. Le autorità chiedono un'autoregolamentazione prima che venga approvata la legge sui prodotti del tabacco.


AUTORAGOLAZIONE NECESSARIA PER L'IMMAGINE DI E-SIGARETTA IN SVIZZERA


Il divieto di vendita di sigarette elettroniche ai minori si basa interamente sulla buona volontà dei venditori. Alcuni giorni fa le autorità li hanno invitati a una tavola rotonda per trovare una soluzione comune.

« L'obiettivo è proteggere i minori", Sottolinea Nathalie Rochat portavoce delUfficio federale per la sicurezza alimentare e gli affari veterinari (UAVV), intervistato da Keystone-ATS. Questa prima discussione tra l'USAV e gli attori della filiale dovrebbe consentire riempire il vuoto legale Che circonda e-sigaretta Dalla decisione del Tribunale amministrativo federale (TAF).

Alla fine di aprile, il TAF ha accettato un reclamo dal Swiss Vape Trade Association (SVTA) contro il divieto, deciso in 2015 dall'USAV, di vendere fiale di liquido con nicotina per sigarette elettroniche. Da allora, la sigaretta elettronica è in un limbo legale.

Questo deve essere colmato dal progetto di legge sui prodotti del tabacco presentato lo scorso dicembre dal Consiglio federale. Ma " poiché un cambiamento legislativo richiede sempre tempo, una soluzione rapida ed efficace sarebbe autoregolamentazione", Spiega la signora Rochat.


ESPLOSIONE DELLA VENDITA DI E-SIGARETTE DIFFICILI DA GESTIRE!


In seguito alla decisione del TAF, le vendite sono aumentate di circa 30% A maggio, spiega Nicolas Michelche gestisce un negozio di vape a Losanna. Lui è anche il rappresentante della Svizzera romanda di SVTA, che parteciperà alla tavola rotonda. Si confronta quotidianamente con i minori che entrano nel suo negozio.

« Ci rifiutiamo di vendere a meno di 18 anni", Assicura, aggiungendo che" 98% di voti sono fumatori o ex fumatori". L'autoregolamentazione sulla vendita al minore sembra quindi possibile.

SVTA, tuttavia, è preoccupato per un possibile " assimilazione di vape ai prodotti del tabacco", Spiega Michel. Il divieto di vendita di liquidi con nicotina ha già " ha causato alla Svizzera un forte ritardo Che è " per prenderlo a livello dello svapo«.

Fonte : Lenouvelliste.ch/

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Redattore e corrispondente Svizzera. Vapoteuse da molti anni, mi occupo principalmente di notizie svizzere.

Laisser une réponse