Top banner
Top banner
Top banner
THAILANDIA: la sigaretta elettronica? Un argomento controverso e una preoccupazione per i medici.

THAILANDIA: la sigaretta elettronica? Un argomento controverso e una preoccupazione per i medici.

Non sarete sorpresi di apprendere che la situazione rimane difficile per la sigaretta elettronica in Thailandia. Condividendo le stesse preoccupazioni di molti altri paesi, la Thailandia esita ancora ad aprire completamente le sue porte al famoso dispositivo. Alcuni specialisti della salute come Dr. Suwannapa cerca di decifrare l'interesse dei prodotti di svapo tenendo conto degli effetti della crescente controversia.


Accesso sempre più importante e "pericoloso" per gli studenti


Le Dr. Suwannapa ha citato un rapporto pubblicato su 2017 dal Center for Research and Knowledge Management on Tobacco Control in cui sono stati intervistati studenti e studenti delle scuole superiori. Informazioni sulle materie 2 000, circa il 30% degli studenti delle scuole superiori ha riferito di aver usato la sigaretta elettronica almeno una volta. La situazione era ancora più importante tra gli studenti universitari, in cui 60% di loro ha ammesso di aver già utilizzato un dispositivo di svapo.

« Il pericolo è che un gran numero di studenti abbia accesso alla sigaretta elettronica"Ha detto il dottor Suwannapa. " Come l'eroina, la nicotina crea facilmente una dipendenza. Ciò potrebbe comportare un aumento del numero di fumatori in futuro. Quando gli studenti diventano dipendenti dalla nicotina, potrebbero finire per fumare sigarette tradizionali o elettroniche. In entrambi i casi, rimangono tossicodipendenti «.

Sfortunatamente, i prodotti di svapo stanno attualmente facendo notizia in tutto il mondo dopo uno scoppio di una grave malattia polmonare negli Stati Uniti che potrebbe essere associata all'uso della sigaretta elettronica (in realtà il consumo di THC adulterato).

« Queste tragiche morti in Illinois rafforzano i gravi rischi associati ai prodotti di svapo. Vape espone gli utenti a molte sostanze per le quali abbiamo poche informazioni sui danni associati, inclusi aromi, nicotina, cannabinoidi e solventi. Ha detto il Dr. Robert Redfield, direttore del CDC in una dichiarazione.


PIÙ NICOTINA CON LA SIGARETTA ELETTRONICA CHE CON LA SIGARETTA "CLASSICA"?


Secondo il dottor Suwannapa, i fumatori possono assorbire più nicotina sparando una sigaretta elettronica che fumare una cosiddetta sigaretta "classica".

« Una sigaretta tradizionale potrebbe contenere, ad esempio, 8 mg di nicotina, di cui circa 1 a 2 mg dall'organismo. Ma in una sigaretta elettronica, l'e-liquid può contenere fino a 18 mg di nicotina, il che potrebbe significare che il corpo riceve 5 -10 volte la quantità di una sigaretta tradizionale "Ha spiegato.

Il Dr. Suwannapa afferma che solo il 5 al 9% dei fumatori è stato in grado di smettere di fumare dopo aver utilizzato i dispositivi di svapo come metodo per smettere. Questa percentuale è relativamente bassa rispetto alla sostituzione della nicotina, che fornisce una percentuale di successo di 15 a 20%, o farmaco, con una percentuale di successo di 27%. Anche i fumatori che smetterebbero di fumare da soli senza fare affidamento su alcun aiuto avrebbero un tasso di successo da 10 a 15% ...

« Le persone optano per le sigarette elettroniche perché pensano di essere meno dannose [rispetto alle sigarette tradizionali]"Ha continuato. Dal momento che ci sono centinaia di marchi disponibili, con migliaia di varietà di e-liquid, è quasi impossibile regolare il mercato.

« Se l'e-liquid fosse disponibile nelle farmacie ospedaliere e i medici potessero prescriverlo come terapia sostitutiva della nicotina, allora potremmo considerarlo un farmaco controllato. Ma la situazione non è più la stessa. L'uso della sigaretta elettronica come sussidio per smettere di fumare non è approvato e gli utenti possono essere esposti ad altri prodotti chimici tossici Sono necessari ulteriori studi per determinare gli effetti collaterali a lungo termine . »

La regolamentazione delle sigarette elettroniche in Thailandia è una questione molto controversa. Il Dr. Suwannapa riconosce che le parti interessate hanno diverse prospettive sui dispositivi.

« Se preferisci o meno la sigaretta elettronica dipende dal tuo punto di vista personale. Chiaramente, i fumatori vogliono che i dispositivi siano ampiamente disponibili in modo che possano accedere e soddisfare facilmente i loro desideri"Ha detto. " Ma come personale medico, non vogliamo affatto droghe nel paese. L'espansione del mercato delle sigarette elettroniche colpisce direttamente i nostri figli. »

« I bambini e gli adolescenti sono curiosi per natura. È nostro dovere proteggerli. È come i bambini piccoli, che sono affascinati dalle prese elettriche e vogliono attaccare le dita"Ha detto il dottor Suwannapa. " Lo stesso vale per la sigaretta elettronica. Dobbiamo impedire ai giovani di accedervi. »

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Appassionato di giornalismo, ho deciso di unirmi al team editoriale di Vapoteurs.net in 2017 per occuparmi principalmente di notizie di vape in Nord America (Canada, Stati Uniti).

Laisser une réponse