TRASPORTO: Ryanair vieta la sigaretta elettronica e cambia le sue regole.
TRASPORTO: Ryanair vieta la sigaretta elettronica e cambia le sue regole.

TRASPORTO: Ryanair vieta la sigaretta elettronica e cambia le sue regole.

Mentre c'è poco, "Ryanair", la più grande compagnia aerea al mondo, ha vietato le sigarette elettroniche nelle sue condizioni generali di trasporto, alla fine ha cambiato idea dopo la pressione dei vapers.


VOLO O VAPOTA, DEVI SCEGLIERE! E NON!


Alcuni giorni fa, Ryanair ha dichiarato nelle sue condizioni generali per i passeggeri di non accettare più sigarette elettroniche a bordo dei suoi aerei. Infatti, nel documento, è stato affermato che " I passeggeri non devono portare i seguenti oggetti (comprese le e-sigarette) nelle aree riservate dell'aeroporto, nel bagaglio a mano o nella stiva di carico'.

Preoccupato, il sito " Vaping360 Dichiara di aver inoltrato una richiesta di commento all'ufficio stampa Ryanair. In effetti, è raro che un'azienda cambi le sue condizioni generali senza che gli altri facciano lo stesso.


RYANAIR CAMBIA IL CAP E MODIFICA LE SUE CONDIZIONI GENERALI


Gillian Golden L'Irish Vape Vendors Association ha dichiarato che l'IVVA e l'Independent British Vape Trade Association (IBVTA) hanno scritto congiuntamente a Ryanair. Non è chiaro se questo possa avere un impatto, ma Ryanair ha finalmente cambiato le sue "condizioni generali di trasporto". Il termine "sigarette elettroniche" è stato rimosso dalla sezione ed è stata aggiunta una riga:

« Sotto la sezione 8.3.3, è possibile portare a bordo sigarette elettroniche, ma è severamente vietato usare sigarette elettroniche o altri tipi di sigarette sull'aereo.«.

La paura lascia spazio al sollievo, i voti continueranno a viaggiare con le loro e-sigarette sui voli Ryanair.

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Redattore capo di Vapoteurs.net, il sito di riferimento sulle notizie dello svapo. Impegnata nel mondo dello svapo da 2014, lavoro tutti i giorni in modo che tutti i giornalisti e i fumatori siano informati.