Top banner
Top banner
TUNISIA: La dogana sta facendo un grosso sequestro di e-liquidi e sigarette elettroniche in un laboratorio.

TUNISIA: La dogana sta facendo un grosso sequestro di e-liquidi e sigarette elettroniche in un laboratorio.

In Tunisia, le cose non sembrano migliorare per l'industria dello svapo. In effetti, nell'ambito della lotta contro il contrabbando di sigarette elettroniche, le dogane hanno recentemente sequestrato il materiale dello svapo e più di 300 litri di e-liquid in un laboratorio di analisi biologiche.


STOCCAGGIO ILLEGALE DEI PRODOTTI VAPE IN UN LABORATORIO!


Giovedì mattina a Sfax, in Tunisia, la dogana è andata a un laboratorio di analisi biologiche per fare un attacco. Come parte della lotta contro il contrabbando di e-sigarette, i doganieri che erano accompagnati dalla Guardia Nazionale hanno fatto un sequestro di materiale da vape e soprattutto quasi 300 di litri di e-liquid.

Secondo le informazioni riportate dal sito Kapitalis, il proprietario del laboratorio ha rifornito illegalmente queste bottiglie di e-liquid con etichette J-Vape E la cui provenienza sembra sconosciuta. Un'inchiesta dovrebbe essere aperta contro un negozio di sigarette elettroniche "J-Vape" situato nel centro di Sfax.

Dopo il sequestro dei beni, il proprietario del laboratorio di analisi biologiche è stato tenuto in stato di detenzione.

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Avendo una formazione in specialista della comunicazione, mi prendo cura da un lato dei social network Vapelier OLF ma sono anche editore di Vapoteurs.net.

Laisser une réponse