AUSTRALIA: un venditore di sigarette elettroniche denunciato per pubblicità ingannevole.

AUSTRALIA: un venditore di sigarette elettroniche denunciato per pubblicità ingannevole.

Nonostante i numerosi dibattiti in corso sulla sigaretta elettronica, sembra che l'Australia sia ancora lontana dall'essere pronta ad accettare il vaporizzatore personale come dispositivo di riduzione del rischio.


accc_heroNESSUN PRODOTTO TOSSICO NELLE E-SIGARETTE


Abbiamo ancora l'esempio con ACCC (Commissione australiana per la concorrenza e il consumatore) chi ha lanciato una causa nel Tribunale federale contro un venditore di sigarette elettroniche online. È accusato di aver fatto affermazioni fuorvianti sulla sua piattaforma affermando che i suoi prodotti non contenevano nessuna delle sostanze chimiche tossiche presenti nelle sigarette convenzionali.

I test indipendenti delle sigarette elettroniche in questione sarebbero stati effettuati da Joystick Company E i prodotti chimici, tra cui formaldeide, acetaldeide e acroleina, sono stati trovati da ACCC. (Naturalmente, sappiamo tutti che durante il normale utilizzo, questi prodotti non sono presenti nella sigaretta elettronica ...)

L'Organizzazione Mondiale della Sanità elenca la formaldeide come cancerogeno, l'acetaldeide come possibile cancerogeno e l'acroleina come sostanza chimica tossica.

Per Sarah Court Commissario di ACCC: " i fornitori dovevano avere prove scientifiche prima di affermare che i loro prodotti non contenevano agenti cancerogeni e sostanze chimiche tossiche.". Secondo lei Ciò è particolarmente importante quando i prodotti sono progettati per essere inalati e differenziati dalle sigarette convenzionali in quanto non contengono sostanze chimiche tossiche, »

L'ACCC è attualmente molto attiva su queste azioni legali, per notare che anche altri due fornitori di e-cigarette sono stati presi di mira e dovranno rispondere di queste stesse accuse dinanzi al Tribunale federale.

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

CEO di Vapelier OLF ma anche editore di Vapoteurs.net, è con piacere che lascio la mia penna per condividere con voi le notizie dello svapo.