CINEMA: Dobbiamo vietare almeno 18 anni a fumare scene?

CINEMA: Dobbiamo vietare almeno 18 anni a fumare scene?

Troppe sigarette al cinema? L'OMS sostiene di proibire almeno 18 anni di film che mostrano che qualcuno fuma. RMC è andato all'uscita dei cinema di un cinema del distretto 15e di Parigi, per sapere come gli spettatori avrebbero accolto una tale misura.

Dovremmo vietare gli anni 18 nei film in cui fumiamo sigarette ? Questa è una raccomandazione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), formulata in un recente rapporto. La sigaretta è considerata troppo sullo schermo, il che incoraggerebbe gli spettatori più giovani a iniziare a fumare.

L'Oms riferisce che tra gli adolescenti americani, il 37% dei nuovi fumatori seguì l'esempio dato nei film, secondo gli studi condotti negli Stati Uniti. In 2014, il consumo di tabacco è apparso in 44% di tutti i film prodotti a Hollywood e in 36% di film destinati ai giovani.

« La sigaretta associata a immagini favolose, mi sciocca »

Principale causa di morte evitabile in Francia, fumo attivo è considerato responsabile 90% dei tumori polmonari e 73 000 morti premature ogni anno nel nostro Paese, secondo l'Istituto Nazionale per la Prevenzione ed educazione sanitaria (INPES ).

RMC è andato all'uscita dei cinema di un cinema del distretto 15e di Parigi. E gli spettatori dicono di essere sensibili alla presenza della sigaretta. L'eroe di Point Break fumare una sigaretta dopo aver scalato una montagna. Per Rachid, che ha visto il film con suo figlio, questa immagine non passa affatto.

« Abbiamo immagini favolose e, allo stesso tempo, abbiamo la sigaretta associata a questo. Mi spaventa!", Dice al microfono di RMC.

« I cineasti diventerebbero consapevoli di ciò che stanno facendo«

L'OMS suggerisce di vietare meno di 18 nei film in cui il tabacco è consumato. Michèle Delaunay, membro socialista dell'Alleanza contro il Tabacco, approva.

« Proibire film minori con scene ingiustificate di fumo, è necessariamente una diminuzione del pubblico"Lei spiega. " I cineasti diventerebbero consapevoli della gravità di ciò che fanno«.

Jean-Pierre Mocky è regista, sceneggiatore, attore e produttore. Per lui, questo divieto non avrebbe alcun impatto sul consumo di sigarette:

« Immaginano che, poiché non vedremo persone che fumano nei film, la gente fumerà di meno: è sciocco, non c'è nessun rapporto!«

Secondo l'OMS, il tabacco uccide quasi sei milioni di persone ogni anno in tutto il mondo.

Fonte : Rmc / Bfm

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

CEO di Vapelier OLF ma anche editore di Vapoteurs.net, è con piacere che lascio la mia penna per condividere con voi le notizie dello svapo.