COVID-19: Quebec considera lo svapo un servizio essenziale?

COVID-19: Quebec considera lo svapo un servizio essenziale?

Le sigarette elettroniche e altri prodotti di svapo dovrebbero essere considerati essenziali e riaprire i negozi di sigarette elettroniche? In Canada e soprattutto in Quebec, la questione è stata posta per alcuni giorni. Un'associazione che rappresenta circa 300 professionisti dello svapo (produttori, venditori e aziende online) ha deciso di difendersi prima di quello che considera un pregiudizio ingiustificato da parte del Quebec riguardo a questa pratica, ha presentato una richiesta per ingiunzione in tribunale superiore per rendere disponibili questi prodotti.


OTTO PROVINCE CANADESI PREOCCUPATE SUL VAPING ... MA NON QUEBEC!


Nel contesto attuale, con il rinvio di tutti i casi ritenuti non essenziali, la richiesta di un'ingiunzione probabilmente non verrà ascoltata per settimane, specifica in un'intervista Giovanni Xydous, Direttore regionale della Canadian Vaping Association.

« La stragrande maggioranza dei vapers dipende da prodotti che possono essere trovati solo in negozi specializzati, sostiene in una lettera aperta al Primo Ministro François Legault e lo invia La Presse. Dirigerli verso un minimarket per acquistare prodotti sconosciuti, più forti nella nicotina e che per la maggior parte sono prodotti da aziende produttrici di tabacco, è illusorio […].

Almeno otto province canadesi, riferisce Xydous, hanno concesso un'esenzione rendendo i prodotti di svapo un servizio essenziale.

I passaggi per Quebec per seguire l'esempio sono iniziati il ​​23 marzo, spiega, e non è stato fino allo scorso sabato che l'associazione ha appreso che non c'era dubbio che i prodotti di svapo beneficiassero 'un'esenzione. Attualmente, questi prodotti sono disponibili solo, con scelte molto limitate, in alcuni minimarket e stazioni di servizio, poiché i negozi non sono autorizzati a continuare le loro attività.

Per Mr. Xydous come per molti fan dello svapo, i prodotti per sigarette elettroniche e vaping sono prodotti essenziali, almeno allo stesso modo dell'alcool e della cannabis. Ha considerato con un certo scetticismo le indicazioni che lo svapo, come il fumo, dovrebbe essere evitato in presenza di COVID-19, che attacca i polmoni. " Devi esaminare tutti gli studi e il consenso delle autorità britanniche è che la sigaretta elettronica ha circa il 5% degli effetti dannosi delle sigarette. Non bisogna dimenticare che coloro che svapano spesso hanno una storia di ex fumatori di tabacco. »

Fonte : Lapresse.ca/

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Appassionato di giornalismo, ho deciso di unirmi al team editoriale di Vapoteurs.net in 2017 per occuparmi principalmente di notizie di vape in Nord America (Canada, Stati Uniti).

Laisser une réponse