Top banner
Top banner
DISCUSSIONE: Quali sono le tue soluzioni per combattere la direttiva sul tabacco?

DISCUSSIONE: Quali sono le tue soluzioni per combattere la direttiva sul tabacco?


COME AGGIUNGERE LA DIRETTIVA SUL TABACCO CHE VIENE IMPOSTA?


È ovvio che questa settimana non avremmo potuto condurre il dibattito su qualcosa di diverso dalla direttiva UE sul tabacco. Dal maggio 20, viene applicato causando al passaggio una sorta di panico nel microcosmo dello svapo. Alcuni professionisti hanno chiuso i loro profili sui social network, i blog sono diventati privati, alcuni hanno preferito l'esilio in Svizzera quando altri hanno deciso di non cambiare nulla. Secondo Aiduce e Fivape, una causa potrebbe richiedere più di 10 anni e dovrebbe necessariamente mettere in discussione questa direttiva sul tabacco (parzialmente o totalmente).

Quindi secondo te? Come dovremmo combattere contro la direttiva europea sul tabacco che ci è appena stata imposta? Dovrebbe assumersi tutti i rischi disobbedendo alla legge? Dovrebbe nascondersi per continuare ad esistere? Dovremmo aspettare solo Fivape e Aiduce per fornirci una soluzione? Che cosa sei pronto a fare per difendere il tuo diritto allo svapo?

Discutere con calma e rispetto proprio qui o sul nostro pagina facebook


Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Co-fondatore di Vapoteurs.net in 2014, da allora sono editore e fotografo ufficiale. Sono appassionato di Vape ma anche di fumetti e videogiochi.

7 Commenti

  1. fumarole

    C'è un dovere di palese disobbedienza.
    Quindi per favore trasferiscimi questo login obbligatorio, per cominciare, i decreti non sono ancora stati pubblicati e hai già abbassato i pantaloni. Non dobbiamo presentare. Ad ogni modo non sei un negozio, non vendi nulla quindi non è pubblicità ma libertà di espressione. Se i negozi devono stare zitti, gli altri devono urlare 2x più forte. Il divieto di pubblicità non è così grave, è solo vergognoso e stupido: sin dall'inizio lo svapo si diffonde di bocca in bocca dal vaper al fumatore. Ma improvvisamente, non essere silenzioso.

    Poi ho visto milioni di voti europei, dal momento che sono passati diversi anni da quando siamo stati
    se la nicotina presente nell'e-liquid è un rischio, allora non c'è bisogno di formulare ipotesi e teorie, i casi clinici esistono già.

    L'obiettivo è screditare:
    - La limitazione della capacità
    - L'obbligo del serbatoio impermeabile
    - La costante diffusione della nicotina
    - Le bugie grezze che dovrai trovare sulle bottiglie
    - ecc ...

    Dovremmo trovare le statistiche / rapporti clinici e dimostrare che, sebbene al momento non abbiamo questi limiti, la realtà non giustifica tali misure.

    E 'particolarmente importante - altrimenti è inutile - presentazione grafica, roba leggibile in 5 secondi, e inserire nel presente morti grafico / seri problemi a causa di Champix, Zyban, cerotto, nicorettes
    Sotto, aggiungi le cifre del numero di morti all'anno a causa di tabacco, inquinamento atmosferico, alcol e altre cose veramente pericolose.
    Probabilmente includono anche incidenti dovuti all'ingestione di medoc / prodotti per la casa / incidenti domestici / etc ... è tranquillo vedere che un merguez su un barbecue è X volte più pericoloso dello svapo.

    E 'anche per dimostrare che non è necessario archiviare ciascun prodotto, la situazione attuale non presenta problemi tali da giustificare tali misure.

    Essendo svizzero e quindi non soggetto al TPD, più avendo già vari file in corso per la difesa dello svapo, non posso e non voglio gestirlo ma mi sembra un messaggio chiaro e facile da divulgare / usare.

    vino ordinario

    Nicolas Michel

    1. Juan B

      Fumarole della Slt,
      Ripeto le tue parole; "Ad ogni modo non sei un negozio, non vendi nulla, quindi non è pubblicità"

      La domanda è: e per i negozi online, quale sarebbe la soluzione contro il divieto di pubblicità?

      Cordiali saluti, JB

      1. fumarole

        Non lo so, mi dispiace. Penso che una delle piste sia l'analisi legale che è stata pubblicata di recente, per la Francia che afferma che c'è una nel divieto di pubblicità per lo svapo una violazione dei diritti umani.

  2. zartac

    Penso che debba eludere legalmente il loie
    Il sito di vendita online ??
    Gestisci in paesi stranieri
    I negozi francesi diventano magazzini o piattaforma di tipo amazon
    Vendiamo liquidi in lattina di litro 1 senza nicotina e vendiamo il nico visto lo strano
    Non ho aspettato il tdp per acquistare la mia base 15litre (il fuu) e il mio litro di nicotina ha 250mg / ml (hsmok)

    Se non mi sbaglio per 10ml / giorno, ho 10 da anni
    Per il mio clearo, se non trovo la roba in Francia, prenderò in Cina!

    Tutti volevano l'Europa, l'euro con Maastrich
    L'Europa fa bene alla Francia!
    bein ora l'Europa sta conducendo le nostre vite

    Non lamentarti
    Quindi supponi

    1. Oltsys

      Sebbene le vostre soluzioni non abbiano nulla di "legale" dopo l'applicazione della direttiva TPD (cioè da allora in poi), è chiaro e ovvio che queste sono le uniche soluzioni lasciateci dai nostri cari deputati al Parlamento europeo per continuare per svapare liberamente senza un ritorno al tabacco e alla sua industria nauseante.
      Ricordo anche che nella misura in cui sarà ancora possibile ottenere flaconi di 1L VG / PG senza base di nicotina in Francia, la principale difficoltà è fare scorta di nicotina concentrata (personalmente ho ordinato 2L a 52mg in Inghilterra senza preoccupazioni ma non conoscevo l'esistenza di concentrati più muscolosi come quello che hai citato su 250mg ... buono a sapersi!). Non sarà certamente legale, ma in caso di sequestro i rischi per il consumatore finale sono scarsi.
      Allo stesso modo, continuerò a investire in MOD e altre pepite che offrono capacità 4 o 6ml investendo in siti cinesi, ed è una scommessa sicura che questi prodotti raramente cadranno nelle mani delle dogane francesi che hanno ( per ora) altri gatti da sferzare. D'altra parte, possiamo dire che questo tipo di approccio contribuirà (se dovesse diffondersi) alla morte di molti negozi e distributori / importatori in Francia ... L'Europa ha preso la brutta abitudine di segare la filiale su cui poggia, e questo in tutte le aree (l'aumento del populismo in tutti i paesi membri non sembra nemmeno preoccupare visibilmente le élite europee ...)

      PS: tutti sono lontani dal volere in Europa che siamo stati serviti ... la maggioranza (ai suoi tempi, ma inizia ad essere d'accordo) è stata sedotta da un'Europa che abbiamo "bene" venduto "e questo ha fatto sognare. L'Europa di oggi ha mantenuto ben poco della sua promessa di iniziare, e quando la gente se ne è resa conto e ha avuto l'opportunità di dire "NO", è stato museruola, e non solo in Francia.
      Per non parlare dei giovani che stanno pagando il prezzo oggi ma che non sono tra quelli che hanno preso parte al progetto 93 perché erano ancora in pannolini. In breve, no, non assumeremo ciò che non è nostro.

  3. Christophe Terrace

    Questo ritmo per lo svapo e una perdita di tempo, una futilità, come affrontare una pietra ai piedi di una piramide.
    Finché non capisci che è il sistema che deve essere sconfitto e indirettamente può salvare lo svapo, nulla cambierà.

Laisser une réponse