Top banner
E-SIGARETTA: la direttiva europea sul tabacco è recepita.

E-SIGARETTA: la direttiva europea sul tabacco è recepita.

Lo aspettavamo ieri, alla fine abbiamo dovuto aspettare fino all'ultimo momento per vedere le conseguenze di questo recepimento della direttiva europea sul tabacco. È quindi con una certa nausea che si alza questa mattina la Francia dello svapo, Ordinanza n. 2016-623 del 19 maggio 2016 è stato pubblicato Gazzetta ufficiale e l'osservazione è chiara: L'e-sigaretta è trattata anche più severamente del tabacco..


Ordinare 2016-623 di 19 May 2016 trasporre la direttiva 2014 / 40 / EU sulla produzione, presentazione e vendita di prodotti del tabacco e relativi prodotti


« CAPO III

«Prodotti Vape

«Sezione 1

"Disposizioni comuni

"Art. L. 3513-1. - Sono considerati prodotti vaping:

"1o Dispositivi di svapo elettronici, ovvero prodotti o componenti di essi, tra cui cartucce, serbatoi e dispositivi senza cartuccia o serbatoio, che possono essere utilizzati, mediante un boccaglio, per il consumo di vapore contenente eventualmente nicotina. I dispositivi elettronici vaping possono essere monouso o ricaricabili mediante una ricarica, un serbatoio o cartucce usa e getta;

"2o Refill acons, ovvero contenitori contenenti un liquido contenente nicotina, se del caso, che possono essere utilizzati per riempire un dispositivo elettronico di svapo.

« Art. L. 3513-2. - I prodotti che sono medicinali o dispositivi medici ai sensi degli articoli L. 5111-1 e L. 5211-1 non sono prodotti di vaping.

« Art. L. 3513-3. - Un ingrediente, un additivo e qualsiasi altra sostanza o elemento presente in un prodotto di vaping è considerato un ingrediente.

« Art. L. 3513-4. - È vietata la propaganda o la pubblicità, diretta o indiretta, a favore di prodotti vaping.

« Queste disposizioni non si applicano:

"1o Per le pubblicazioni ed i servizi di comunicazione online pubblicati da organizzazioni professionali di produttori, produttori e distributori di prodotti vapotage, riservata ai loro membri o pubblicazioni professionali specializzate, tra cui elenco è stabilito con decreto ministeriale firmato dai ministri salute e comunicazione; servizi di comunicazione online professionali accessibili solo ai professionisti coinvolti nella produzione, produzione e distribuzione di prodotti di vaping;

'2o Pubblicazioni stampate e modificate e servizi di comunicazione online messi a disposizione del pubblico da persone stabilite in un paese non appartenente all'Unione europea o allo Spazio economico europeo, dove tali pubblicazioni e servizi di comunicazione online non sono principalmente destinati al mercato comunitario;

«3o Con i manifesti sui prodotti dello svapo, disposti all'interno degli stabilimenti commercializzandoli e non visibili dall'esterno.

"Qualsiasi operazione di sponsorizzazione o sponsorizzazione è proibita quando ha lo scopo o l'effetto di propaganda o pubblicità diretta o indiretta per prodotti di vaping.

« Art. L. 3513-5. - È vietato vendere o offrire prodotti di vaping a minori di età inferiore ai diciotto anni in tabaccherie e negozi o luoghi pubblici.

"La persona che emette uno di questi prodotti richiede al cliente di dimostrare la propria maggioranza.

« Art. L. 3513-6. - È vietato vapote in:

"1o Scuole e istituti destinati all'accoglienza, alla formazione e all'abitazione di minori;

"2o ha chiuso i trasporti pubblici;
"3o Workplaces chiuso e coperto per uso collettivo.

«Sezione 2

"Disposizioni specifiche per svapare prodotti contenenti nicotina

"Sottosezione 1
"Ingredienti ed emissioni

« Art. L. 3513-7. - I dispositivi elettronici vaping monouso, gli aculei di ricarica e le cartucce monouso contenenti nicotina contengono solo ingredienti di elevata purezza, ad eccezione delle tracce tecnicamente inevitabili nel processo di fabbricazione.

"Nessuno può vendere, distribuire o offrire gratuitamente dispositivi elettronici vaping monouso, refill acons e cartucce monouso contenenti nicotina che contengono i seguenti additivi:

'1o Additivi che creano l'impressione che il prodotto abbia effetti benefici sulla salute o che i rischi per la salute siano stati ridotti;

"2o Additivi e stimolanti associati a energia e vitalità;

"3o Additivi che conferiscono proprietà coloranti sulle emissioni;

"4o Additivi che facilitano l'inalazione o l'assorbimento della nicotina;

'5o Additivi che, senza combustione, hanno proprietà cancerogene, mutagene o tossiche per la riproduzione umana.

« Art. L. 3513-8. - In prodotti contenenti vaping di nicotina, solo gli ingredienti che, riscaldati o meno, non presentano un rischio per la salute umana, ad eccezione della nicotina.

"I livelli massimi di nicotina per questi prodotti sono stabiliti per ordine del Ministro della salute.

"I dispositivi elettronici per lo svapo erogano costantemente nicotina in normali condizioni d'uso.

« Art. L. 3513-9. - I prodotti di vapotage contenenti nicotina includono un dispositivo di sicurezza le cui caratteristiche sono determinate su ordine del Ministro della salute.

« Art. L. 3513-10. - Sei mesi prima dell'immissione sul mercato di prodotti di vaping contenenti nicotina, i fabbricanti e gli importatori presentano all'istituto pubblico designato mediante decreto un fascicolo di notifica per marca e per tipo di prodotto.

"Questo file include i responsabili di questo marketing, composizione, emissioni, dati tossicologici degli ingredienti e delle emissioni, dei componenti e del processo di fabbricazione del prodotto.

« Art. L. 3513-11. - I fabbricanti e gli importatori di prodotti di vaping contenenti nicotina riferiscono annualmente per l'anno passato all'ente pubblico di cui all'articolo L. 3513-10 i dati relativi alle loro vendite per marca e tipo nonché i riepiloghi del ricerche di mercato che fanno.

« Art. L. 3513-12. - Qualsiasi notifica di cui all'articolo L. 3513-10 dà luogo al pagamento all'ente pubblico menzionato nel presente articolo di un diritto per il ricevimento, la conservazione, l'elaborazione e l'analisi informazioni, il cui importo è fissato per decreto, entro il limite di 7 600 €.

"Questi diritti sono recuperati secondo i termini e le condizioni previsti per il recupero dei debiti delle istituzioni amministrative pubbliche dello Stato.

« Art. L. 3513-13. - I fabbricanti, gli importatori e i distributori di prodotti di vaping contenenti nicotina istituiscono e mantengono un sistema per la raccolta di informazioni su tutte le reazioni avverse sospette di questi prodotti per la salute umana.

"Se uno di questi operatori economici ritiene o ha motivo di ritenere che i prodotti in loro possesso e destinati ad essere immessi sul mercato o immessi sul mercato non siano sicuri, non sono di buona qualità o che non rispettano il presente capo, che l'operatore economico adotta immediatamente le misure correttive necessarie per adeguare il prodotto in questione, rimuoverlo o richiamarlo, se del caso.

"In questi casi, l'operatore economico informa immediatamente l'ente pubblico di cui all'articolo L. 3513-10, specificando in particolare i rischi per la salute e la sicurezza umana, eventuali misure correttive adottate e i risultati queste misure correttive.

"Ulteriori informazioni possono essere richieste agli operatori economici dall'ente pubblico di cui all'articolo L.3513-10, ad esempio su aspetti relativi alla sicurezza e alla qualità o qualsiasi possibile effetto indesiderato di tali prodotti.

« Art. L. 3513-14. - Quando l'ente pubblico di cui all'articolo L. 3513-10 trova o ha fondati motivi per ritenere che un prodotto di vaping contenente nicotina o un tipo specifico di prodotto possa comportare un grave rischio per la salute salute umana, informa immediatamente il Ministero della salute, proponendo le opportune misure provvisorie.

"Sottosezione 2
«Presentazione del prodotto

« Art. L. 3513-15. - Un ordine del Ministro della Sanità definisce il volume massimo per il serbatoio di dispositivi elettronici monouso e cartucce usa e getta e per gli oggetti di ricarica contenenti nicotina.

"Art. L. 3513-16. - Tutte le confezioni e gli imballaggi esterni di prodotti vaping contenenti nicotina menzionano:

"1o La composizione integrale del liquido contenente nicotina;
"2o Il contenuto medio di nicotina e la quantità diffusa per dose;
"3o Il numero di lotto;
"4o Una raccomandazione per tenere il prodotto lontano dalla portata dei bambini; "5o Un avvertimento sulla salute apposto due volte.

"Un ordine del ministro responsabile della salute x le caratteristiche e la registrazione di queste informazioni obbligatorie, i metodi di analisi per misurare il contenuto di nicotina e i metodi di verifica dell'accuratezza delle dichiarazioni fatte sul unità di condizionamento

« Art. L. 3513-17. - Tutte le unità di imballaggio per prodotti vaping contenenti nicotina includono un pacchetto le cui caratteristiche sono definite dall'ordine del Ministro della Sanità.

« Art. L. 3513-18. - I. - L'etichettatura delle unità di imballaggio, di qualsiasi imballaggio esterno e del prodotto stesso di vaping contenente nicotina non può includere alcun elemento o dispositivo che:

"1o contribuisce alla promozione di prodotti vaping o incoraggia il loro consumo dando un'impressione errata circa le caratteristiche, gli effetti sulla salute, i rischi o le emissioni del prodotto;

"2o suggerisce che il prodotto è meno nocivo degli altri, o è destinato a ridurre l'effetto di alcuni componenti nocivi del fumo o ha rivitalizzanti, energia, guarigione, ringiovanimento, naturali, organici o ha effetti benefici sulla c salute o stile di vita;

"3o sembra un prodotto alimentare o cosmetico;
"4o suggerisce che il prodotto sia più facilmente biodegradabile o abbia altri vantaggi per

l'ambiente;

"5o Suggerisce un vantaggio economico grazie a buone offerte di stampa, sconti, distribuzione gratuita," due al prezzo di una "promozione o offerte simili.

"II. - Gli elementi e i dispositivi vietati in I includono, ma non si limitano a, messaggi, simboli, nomi, marchi, segni gurative o altri.

« Art. L. 3513-19. - Salvo diversa disposizione, un Ordine in Consiglio di Stato determina le condizioni di applicazione del presente capo, comprese quelle relative agli articoli L. 3513-6 e 3513-7 L., e il contenuto del catione noti e dichiarazione di cui agli articoli L. 3513-10 e 3513-11 L., metodi di trasmissione e di aggiornamento, la natura delle informazioni che vengono resi pubblici e le procedure previste per questo scopo.

Per visualizzare l'intero contenuto della prescrizione, vai a il sito di légifrance.

 

 

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Editor-in-chief di Vapoteurs.net, il sito di riferimento per le notizie sullo svapo. Impegnata nel mondo dello svapo dal 2014, lavoro ogni giorno per assicurarmi che tutti i vapers e i fumatori siano informati.