E-SIGARETTA: Secondo un pneumologo, favorirebbe le allergie respiratorie.

E-SIGARETTA: Secondo un pneumologo, favorirebbe le allergie respiratorie.

In un'intervista per la spedizione, Guillaume Beltramo, pneumologo all'allerta CHU Digione sul rischio di aumento delle allergie respiratorie legate all'uso a lungo termine della sigaretta elettronica. Queste osservazioni sono state fatte durante il congresso francese delle allergie tenutesi fino al 28 di aprile al Palais des Congrès di Parigi.


« NON ABBASTANZA INDIETRO E PICCOLI DATI SULLA E-SIGARETTA«


Le sigarette elettroniche possono aiutare le allergie respiratorie ?

Sì, esiste un legame diretto tra l'e-sigaretta e le allergie respiratorie. Ci può essere un aumento dei casi di allergia con un consumo prolungato di sigarette elettroniche nella popolazione. Studi hanno dimostrato che la sigaretta elettronica provoca cambiamenti nel immunità locale, la colonizzazione delle vie aeree parstaphylocoque oro, che è un fattore di rischio di sensibilizzazione agli allergeni dall'aria (pollini, acari della polvere) e un peggioramento risposta allergica nei pazienti non allergici.

È noto oggi se le sigarette elettroniche comportano rischi per la salute a lungo termine ?

Al momento, non abbiamo abbastanza prospettiva e pochi dati perché la data di marketing è 2009. D'altra parte, può essere implicato in patologie in alcuni piccoli consumatori, ma questo potrebbe diventare importante in futuro con il prolungamento dell'esposizione alla sigaretta elettronica. A livello respiratorio, si osservano disturbi respiratori, come le pneumopatie polmonari del polmone, che sono reazioni del polmone ai costituenti della sigaretta elettronica.

Le sigarette elettroniche possono aiutare le allergie respiratorie ?

Sì, esiste un legame diretto tra l'e-sigaretta e le allergie respiratorie. Ci può essere un aumento dei casi di allergia con un consumo prolungato di sigarette elettroniche nella popolazione. Studi hanno dimostrato che la sigaretta elettronica provoca cambiamenti nel immunità locale, la colonizzazione delle vie aeree parstaphylocoque oro, che è un fattore di rischio di sensibilizzazione agli allergeni dall'aria (pollini, acari della polvere) e un peggioramento risposta allergica nei pazienti non allergici.

Quali sostanze sono coinvolte ?

Tossicità e aromi, in particolare l'aroma della cannella, che è fortemente implicato nella parte contagiosa e nell'allergia. D'altra parte, il diacetile, un additivo alimentare che dà il sapore del burro di popcorn, può essere pericoloso se inalato. Glicole vegetale e glicerina, i principali diluenti degli e-liquidi (70-90%) non hanno effetti collaterali. D'altra parte, riscaldati, questi prodotti hanno un rischio di tossicità, in particolare diacetile, cancerogeno. Un uso irragionevole o abusivo porterà alla formazione di queste impurità e al rilascio di sostanze tossiche attraverso la plastica e i metalli della sigaretta.

Come limitare i rischi quando sei un utente ?

È meglio usare prodotti che rientrano nel regolamento francese Afnor. Uno standard europeo omogeneizzerà gli standard in 2017-2018. Oggi in Francia, i prodotti che non contengono nicotina non sono soggetti a regolamentazione. Nei prossimi anni, probabilmente conosceremo i sapori da evitare, che sono attualmente oggetto di lavoro. Va ricordato che l'obiettivo non è l'uso a lungo termine della sigaretta elettronica, ma di smettere di fumare. Il rischio maggiore è continuare a fumare durante lo svapo che aumenta l'esposizione agli inquinanti. Fai attenzione anche alle terze generazioni di e-sigarette che possono causare il surriscaldamento dei liquidi che causano una combustione velenosa e cancerogena.

La sigaretta elettronica è meno pericolosa della sigaretta convenzionale ?

Non possiamo dimostrare l'efficacia della sigaretta elettronica in termini di smettere di fumare e della sua sicurezza d'uso. D'altra parte, sembra meno pericoloso perché contiene meno componenti chimici che sono 9 a tempi 450 meno dosati rispetto alla sigaretta convenzionale. È uno strumento interessante per lo svezzamento di alcuni pazienti, perché l'obiettivo è di evitare il tabacco a tutti i costi. Le ultime raccomandazioni sanitarie francesi raccomandano sostituti della nicotina di prima scelta (cerotti, gomme da masticare, inalatore). Detto questo, non chiudiamo la porta della sigaretta elettronica come parte di uno svezzamento.

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Redattore capo di Vapoteurs.net, il sito di riferimento sulle notizie dello svapo. Impegnata nel mondo dello svapo da 2014, lavoro tutti i giorni in modo che tutti i giornalisti e i fumatori siano informati.