Top banner
Top banner
Top banner
ECONOMIA: Japan Tobacco soffre di concorrenza e pianifica tagli alla forza lavoro!

ECONOMIA: Japan Tobacco soffre di concorrenza e pianifica tagli alla forza lavoro!

Difficile incassare un mostro come Japan Tobacco. L'attuale numero tre di sigarette in tutto il mondo prevede un'importante riorganizzazione delle sue funzioni amministrative (escluso il Giappone) che dovrebbe interessare i dipendenti 3720, 6% della sua forza lavoro totale, ha confermato martedì ad AFP un portavoce del gruppo.


TANTI TAGLI NELLA FORZA LAVORO GLOBALE!


La sua divisione internazionale JTI per ridefinire le sue attività di servizio su tre siti: Varsavia (Polonia), San Pietroburgo (Russia) e Manila nelle Filippine, ha dichiarato questo portavoce in una e-mail a AFP.

« Sfortunatamente, questa proposta influenzerà probabilmente i nostri centri di assistenza esistenti a Manchester nel Regno Unito e Kuala Lumpur in Malesia nei prossimi due anni", Secondo la stessa fonte.

Japan Tobacco ha inoltre confermato che presso la sede della JTI a Ginevra, in Svizzera, che attualmente ha alcuni dipendenti 270, sono stati pianificati quasi i tagli di lavoro di 1100.

In totale " I dipendenti di 3720 saranno interessati Con tutte queste misure nei prossimi tre anni", Ha aggiunto il portavoce, senza essere in grado di specificare la forma che potrebbe assumere queste riduzioni di manodopera. Allo stesso tempo, il gruppo prevede di creare nuove posizioni 1300 nei suoi centri di servizio mantenuti e rafforzati, ha affermato.


UN CONCORSO CRESCENTE DELLA SIGARETTA ELETTRONICA CHE FA MALE!


Produttore e venditore di diversi importanti marchi globali di sigarette (Camel, Winston, Mevius), Japan Tobacco soffre del crescente concorrente di sigarette elettroniche, mentre il suo prodotto alternativa, il vaporizzatore di tabacco Ploom Tech, conosce per il momento un successo misto.

Il gruppo potrebbe anche essere minacciato in caso di risposarsi tra i giganti americani del tabacco Philip Morris International et Altria, che ha confermato a fine agosto di essere in trattative per unire le forze contro l'inesorabile declino del tabacco nel mondo, dopo essersi separato una decina di anni fa.

Fonte : Lalibre.be/
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Appassionato di giornalismo, ho deciso di unirmi al team editoriale di Vapoteurs.net in 2017 per occuparmi principalmente di notizie di vape in Nord America (Canada, Stati Uniti).

Laisser une réponse