Top banner
Top banner
Top banner
E-SIGARETTA: gli esperti smontano lo studio di Glantz sul rischio di infarto.

E-SIGARETTA: gli esperti smontano lo studio di Glantz sul rischio di infarto.

Alcuni giorni fa abbiamo presentato qui un'indagine condotta dal professor Stanton Glantz e ricercatori dell'Università della California (USA). Se afferma che l'uso quotidiano della sigaretta elettronica raddoppia il rischio di infarto, il Dr. Lion Shahab e Pr Peter Hajek, due esperti esperti denunciano conclusioni distorte per le loro azioni.


UNO STUDIO CON LE CONCLUSIONI ERRONEE!


Dovremmo dubitare della serietà di questa inchiesta pubblicata in l'American Journal of Preventive Medicine 22 lo scorso agosto? In ogni caso, l'idea di due famosi scienziati britannici che volevano reagire al "brusio" generato da esso.

Prima di tutto, Dr. Lion Shahab, professore associato di psicologia della salute a University College London chi dice da parte sua:

« Questa interpretazione delle conclusioni di questo articolo è seriamente viziata per due ragioni principali. Innanzitutto, poiché si tratta di uno studio trasversale, l'analisi non distingue ciò che è accaduto per primo: il passaggio al doppio utilizzo delle e-sigarette o dell'attacco cardiaco. Un'altra probabile spiegazione di questi risultati è che i fumatori che manifestano un evento cardiovascolare hanno maggiori probabilità di ridurre il loro consumo di sigarette e cercano di smettere, come riportato nel testo. Uno dei modi per ridurre il fumo è usare le sigarette elettroniche. Quindi, piuttosto che causare attacchi di cuore, il duplice uso potrebbe essere la conseguenza. Questo tipo di studio non può stabilire la sequenza degli eventi e dovrebbe quindi essere interpretato con cautela.

In secondo luogo, ed altrettanto problematico, è il fatto che in studi osservazionali come questo non si può escludere la confusione. È noto che il fumo aumenta il rischio di eventi cardiovascolari e che ciò è correlato alla durata del fumo e all'intensità del fumo. Il tipo di effetto osservato qui per i doppi utilizzatori non dovrebbe essere attribuibile all'uso della sigaretta elettronica, poiché la maggior parte degli utenti di sigarette elettroniche erano fumatori di sigaretta passati o attuali. È difficile sapere come l'uso delle sigarette elettroniche a breve termine potrebbe avere gli stessi effetti sulla salute delle sigarette per dieci anni.

Una più efficace e più appropriato per determinare se l'uso di sigarette elettroniche aumenta il rischio di attacco di cuore potrebbe essere quella di seguire gli utenti sigaretta elettronica che da tempo non hanno mai fumato per stabilire la sequenza di eventi e determinare s' esiste un rischio indipendente dal fumo attuale o passato. Sfortunatamente, questo non è stato fatto qui e l'interpretazione presentata è chiaramente al di là di ciò che possiamo effettivamente concludere dai risultati dello studio. "

Peter Hajek Anche il direttore dell'unità di ricerca sulla dipendenza da tabacco della Queen Mary University di Londra desiderava reagire ai risultati di questo indagine :

Si basa su dati che mostrano che i fumatori che hanno avuto un infarto miocardico hanno maggiori probabilità di passare lo svapo. Questo è introdotto come un'associazione tra vapotage e infarto - e poi trasformato in 'uso di e-sigarette è associata ad un aumentato rischio di infarto miocardico. "

Fonte : Sciencemediacentre.org

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Avendo una formazione in specialista della comunicazione, mi prendo cura da un lato dei social network Vapelier OLF ma sono anche editore di Vapoteurs.net.

Laisser une réponse