TABACCO: un fattore di rischio per la sclerosi multipla!

TABACCO: un fattore di rischio per la sclerosi multipla!

Il fumo è un fattore di rischio per la sclerosi multipla (settembre) ma non solo. Accelera l'atrofia cerebrale, l'evoluzione di un Sep recidivo-remittente in una forma progressiva. Uno studio danese ha inoltre dimostrato che aumenta l'attività della malattia nei pazienti trattati con interferone beta.

arreter_de_fumerIl tabacco sicuramente non va d'accordo con il set. Secondo i nuovi risultati presentati a metà settembre al Congresso di il Comitato europeo per il trattamento e la ricerca sulla sclerosi multipla (ECTRIMS) da Eva Rosa Petersen, dall'università di Copenhagen e colleghi, quando i pazienti Sep iniziano la terapia con interferone beta (IFNß), esiste un legame tra fumo e recidive. Prima del trattamento, l'attività della malattia è paragonabile nei fumatori e nei non fumatori. Ma una volta sotto IFNß, più il paziente fuma, più ha bengala.


Lo svezzamento rallenta l'atrofia cerebraleuploded_scleroseenplaque-1464880495


Una diagnosi di Sep dovrebbe portare alla cessazione immediata del fumo. Non solo per evitare tutti gli altri rischi associati al fumo ma anche per non contribuire ad aggravare la disabilità correlata alla malattia. Questa non è un'inferenza teorica. Un beneficio della cessazione del fumo è già stato osservato. Un saggio, presentato al congresso della scorsa primavera'American Academy of Neurology a Vancouver, ha dimostrato che la cessazione dell'abitudine al fumo rallenta l'atrofia cerebrale in pazienti con sepsi recidivante-remittente.

Fonte : Faire-face.fr

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Precedente: Venditore - Sunnysmoker - 75002 (Paris 2eme)
Seguente : RECENSIONE: TEMPO SEGRETO (GAMMA SEGRETA) DAL COLPO DEL SAPORE

Circa l'autore

Redattore e corrispondente Svizzera. Vapoteuse da molti anni, mi occupo principalmente di notizie svizzere.