Top banner
Top banner
GIUSTIZIA: Il manager di una società specializzata in "CBD" in tribunale per possesso di stupefacenti.

GIUSTIZIA: Il manager di una società specializzata in "CBD" in tribunale per possesso di stupefacenti.

Se il commercio di cannabidiolo (o CBD) è ancora in voga in molti paesi europei, è importante non fare nulla rischiando di finire sul banco degli imputati nei tribunali francesi. In effetti, un cittadino francese ha appena pagato il prezzo. Convocato venerdì 5 giugno davanti al tribunale penale di Albertville, questo manager di una società italiana specializzata nella vendita di prodotti a base di "CBD" è stato perseguito per "importazione, trasporto e possesso di stupefacenti"


VENDO CANNABIDIOLO "LEGALMENTE", NOTA BENE!


Nel gennaio dello scorso anno le autorità doganali in un'operazione di controllo del traffico hanno intercettato un veicolo proveniente dall'Italia. A bordo, il cane da fiuto degli ufficiali ha rilevato rapidamente una sostanza simile a un'erba del peso di 622 grammi. Presentato per analisi al laboratorio doganale, il prodotto sospetto è risultato positivo al THC, la sostanza psicotropa e, quindi, alla cannabis illecita. Senza contestare la natura della merce, il suo titolare ha spiegato, tuttavia, che si trattava di cannabis prodotta essenzialmente da "CBD" (o cannabidiolo), una molecola non psicoattiva riconosciuta legale nella maggior parte dei paesi europei per quanto riguarda, in particolare , il suo effetto terapeutico.

Dirigente di una società con sede a Torino, specializzata nella vendita di prodotti a base di "CBD" come fiori di canapa, tisane, caramelle o persino liquido di svapo, è stato convocato il cittadino francese di 27 anni , Venerdì 5 giugno, dinanzi al tribunale penale di Albertville. Convinto di essere legale venendo a vendere i suoi prodotti in Francia, ha contestato il reato "importazione, trasporto e possesso di stupefacenti"Chi è stato accusato di esso. " Mi sono stabilita in Italia perché la legge francese e piuttosto vaga in materia, mentre in Italia la cannabis del "CBD" è autorizzata dal "THC" [la principale molecola attiva della cannabis, ndr] contiene è molto piccolo Ha detto.


UN FILE PARTICOLARE, UNA LEGISLAZIONE UNCLEAR!


Interveniente nel procedimento, il rappresentante doganale, Véronique Royal, ha parlato di "un dossier molto speciale". " Anche se la legge francese non è molto chiara sul "CBD", l'analisi di laboratorio ha rilevato questo prodotto positivo "THC", che è abbastanza per renderlo illegale sul territorio. Unendo questa analisi, il pubblico ministero ha richiesto una pena detentiva sospesa di 10 mesi.

L'avvocato difensore Pierre Donguy del bar di Grenoble ha dichiarato che il suo cliente non ha violato la legge. " L'Organizzazione mondiale della sanità ha già confermato che il "CBD" non è dannoso per la salute, a differenza del "THC" che, anche in quantità molto ridotte, è ancora presente nella pianta di canapa, tra cui quello usato dagli industriali. Se spingiamo fino in fondo l'analisi dell'accusa, allora dovremmo anche perseguire alcuni negozi di bricolage che vendono prodotti a base di canapa. »

Riconosciuto colpevole dei presunti reati, l'imputato è stato condannato a otto mesi di reclusione con sospensione della pena, nonché al divieto di condurre un'impresa per tre anni. Il suo avvocato ha immediatamente annunciato la sua intenzione di impugnare la decisione in appello.

Fonte : Ledauphine.com/

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Avendo una formazione in specialista della comunicazione, mi prendo cura da un lato dei social network Vapelier OLF ma sono anche editore di Vapoteurs.net.