Top banner
Top banner
SALUTE: il fumo passivo espone i bambini alla fragilità del cuore!

SALUTE: il fumo passivo espone i bambini alla fragilità del cuore!

Scienziati americani hanno seguito i bambini 5 124 di età inferiore a 18 tra 1971 e 2014 per rendersi conto che il fumo passivo espone i bambini alla fragilità del cuore. Tra le patologie diagnosticate a lungo termine ... fibrillazione atriale.


IL TABACCO PASSIVO RAGGIUNGE IL CUORE DEI BAMBINI!


Il fumo passivo raggiunge il cuore dei bambini? La risposta è si. Per dimostrarlo, gli scienziati americani hanno seguito i bambini 5 124 di età inferiore a 18 tra 1971 e 2014. I genitori sono stati seguiti dai medici ogni 2 a 4 anni. E tutti gli anni da 4 a 8 per bambini. I volontari erano considerati fumatori da una sigaretta minima al giorno durante l'anno.

Di conseguenza, 55% dei bambini ha avuto genitori che fumavano. Tra questi, l'82% era vittima di fumo passivo. In media, i genitori di questo gruppo fumavano quotidianamente sigarette 10. E dopo 40,5 anni di follow-up, 14,3% dei bambini (cresciuti) ha sviluppato la fibrillazione atriale. Ad ogni ulteriore pacchetto affumicato al giorno, il rischio di fibrillazione atriale nei bambini era dell'18%.

Il fumo di sigaretta è uno dei fattori di rischio modificabili per le malattie cardiovascolari. Ad oggi, il 14% della popolazione americana fuma nello spazio pubblico nonostante le campagne di sensibilizzazione contro il fumo.

Il più comune disturbo del ritmo cardiaco, la fibrillazione atriale dovrebbe colpire 16 milioni di americani da 2050. In Francia, in 2018, un totale di 32% della popolazione adulta fuma. Tra questi, un quarto consuma ogni giorno. La fibrillazione atriale colpisce 1% della popolazione. Come promemoria, 7% dei casi di fibrillazione atriale ha origine nel tabacco.

Fonte : Ledauphine.com/

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Avendo una formazione in specialista della comunicazione, mi prendo cura da un lato dei social network Vapelier OLF ma sono anche editore di Vapoteurs.net.

Laisser une réponse