Top banner
Top banner
Top banner
INDIA: uno studio ministeriale per determinare il potenziale "danno" della sigaretta elettronica.
INDIA: uno studio ministeriale per determinare il potenziale "danno" della sigaretta elettronica.

INDIA: uno studio ministeriale per determinare il potenziale "danno" della sigaretta elettronica.

Nonostante i tassi di fumo disastrosi, l'India non sembra ancora voler adottare le sigarette elettroniche. Dopo gli stati di Kerala, Punjab, Karnataka, Mizoram Jammu-Kashmir e Maharashtra, anche il Rajasthan sarebbe sul punto per vietare lo svapo. Uno studio del dipartimento della salute indicherà presto se la sigaretta elettronica è nociva o meno.


UNA LOTTA CONTRO L'E-SIGARETTA INVECE DI TABACCO!


Secondo i nostri confratelli di Times of India"Giovedì prossimo, il dipartimento della salute lancerà un nuovo studio per determinare la potenziale" nocività "della sigaretta elettronica. Questo studio dovrebbe in linea di principio concentrarsi sulla presenza di nicotina nella sigaretta elettronica.

Kalicharan Saraf, il ministro della salute ha detto che se lo studio ha mostrato un fastidio, saranno impartite istruzioni per vietarlo nello stato del Rajasthan.

Le organizzazioni sociali e gli attivisti hanno accolto il movimento da parte loro. " Il Rajasthan potrebbe essere il prossimo stato a vietare la sigaretta elettronica. Finora, gli stati, tra cui Kerala, Punjab, Karnataka, Mizoram Jammu-Kashmir e Maharashtra hanno preso questa decisione. Ma in Rajasthan, le e-sigarette sono vendute in farmacia e persino su internet"detto Jayesh Joshi, segretario di Vaagdhara, un'organizzazione che lavora per il controllo del tabacco nel Rajasthan.

È importante sottolineare che il la pressione è stata forte per qualche tempo, attivisti della salute e specialisti statali chiedono continuamente il divieto di sigarette elettroniche nel Rajasthan.

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Avendo una formazione in specialista della comunicazione, mi prendo cura da un lato dei social network Vapelier OLF ma sono anche editore di Vapoteurs.net.

Laisser une réponse