INDONESIA: Un divieto di pubblicità per le sigarette online!

INDONESIA: Un divieto di pubblicità per le sigarette online!

L'Alleanza per il controllo del tabacco nell'Asia sudorientale (SEATCA) ha elogiato l'Indonesia per aver vietato la pubblicità online delle sigarette, che è vista come uno sforzo per proteggere i giovani dall'esposizione al tabacco e per spingere altri paesi a fare lo stesso.


LOTTA CONTRO IL FUMARE CHE UCCISCA 230 000 PERSONE ALL'ANNO!


Secondo il direttore esecutivo di SEATCA, Ulisse Dorotheotutti i paesi, in particolare quelli della regione dell'ASEAN, dovrebbero applicare e imporre fermamente il divieto di pubblicità sul tabacco su tutte le piattaforme digitali e di social media. Ha sottolineato che il fumo rimane una delle principali cause di morte prematura e prevenibile nel mondo, facendo quasi 8 milioni di vittime all'anno in tutto il mondo.

In Indonesia, circa 66 milioni di fumatori attivi, circa il 66% di chi sono uomini adulti. Ogni anno il fumo uccide più degli indonesiani 230.000, circa la metà di tutti i decessi di tabacco nella regione dell'ASEAN.

In precedenza, il ministro della Sanità indonesiano, Nila F. Moeloek, ha detto che il tasso di giovani fumatori da 10 a 18 è passato da 7,2% in 2013 a 9,1% in 2018. Bloccando gli annunci su Internet, le autorità indonesiane sperano di ridurre il tasso di fumo, in particolare tra i bambini, ha dichiarato il ministro della Sanità indonesiano.

L'anno scorso, uno studio condotto dalla London School of Public Relations in cinque città dell'isola di Giava ha rilevato che il 10% degli adolescenti non fumatori tendeva a fumare dopo aver visto le pubblicità di sigarette su internet. La maggior parte degli adolescenti indonesiani sono esposti a pubblicità di sigarette su YouTube, siti web, Instagram e giochi online.

Fonte : Lecourrier.vn/

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Avendo una formazione in specialista della comunicazione, mi prendo cura da un lato dei social network Vapelier OLF ma sono anche editore di Vapoteurs.net.

Laisser une réponse