SOCIETÀ: oltre il 60% dei francesi pensa che le sigarette elettroniche contribuiscano a ridurre il consumo di tabacco.

SOCIETÀ: oltre il 60% dei francesi pensa che le sigarette elettroniche contribuiscano a ridurre il consumo di tabacco.

Nel tempo, sembra che lo svapo si sia affermato come un vero strumento di riduzione del rischio nelle menti della popolazione francese. Anzi, secondo a sondaggio recente Il 60% dei francesi ritiene che le sigarette elettroniche siano efficaci nel ridurre il consumo di tabacco.


UNA POSIZIONE MA ANCHE MANCANZA DI INFORMAZIONI


Lo svapo è efficace nel smettere di fumare? Questa è una domanda che è stata posta per anni e nonostante i numerosi studi e dichiarazioni pubblicati, la risposta è difficile da convincere. Tuttavia, la sigaretta elettronica sembra in parte aver conquistato la fiducia della popolazione francese. Anzi, in un recente sondaggio Odoxa realizzato per Vapotage Francia e pubblicato lunedì 18 maggio, apprendiamo che sei francesi su dieci credono che la sigaretta elettronica aiuti a ridurre il consumo di tabacco.

Secondo questo sondaggio, il 77% degli intervistati ritiene che le autorità pubbliche non forniscano sufficienti informazioni in materia. Sono inoltre dell'84% per scoprire che il governo dovrebbe regolamentare meglio l'uso della sigaretta elettronica, ma anche incoraggiarlo come alternativa al tabacco per i fumatori (55%).

Le ragioni di questo passaggio alle sigarette elettroniche sono sempre le stesse: il 56% degli intervistati cerca principalmente di risparmiare denaro quando inizia a svapare. Questo è principalmente il caso delle donne (63%) e CSP- (64%). Infine, alcuni vapers desiderano sfruttare la sigaretta elettronica per infastidire quelli che li circondano (30%) mentre, per altri, è un'opportunità per poter consumare nicotina sempre e ovunque (23% ).


UNO SCETTICISMO DELL'EFFICACIA DEL VAPE PER FERMARE IL FUMO


Se la maggior parte dei francesi pensa che il passaggio allo svapo possa aiutare a ridurre il consumo di tabacco, sono più scettici sulla sua efficacia nel smettere completamente: solo il 45% di loro ci crede. Quelli che lo sono più convinti sono i vapers esclusivi (92%). Poi arrivano i quotidiani (91%), i fumatori di tabacco (55%) e gli imprenditori (54%).

"La differenza che vediamo tra i francesi e i vapers non è nuova e può essere spiegata. Lo scetticismo di buona parte dei nostri concittadini nei confronti della sigaretta elettronica non è solo legato ai loro dubbi sulla sua efficacia. In effetti, la maggior parte di loro ritiene ancora che sia più rischioso (55%) o persino più rischioso (9%) del tabacco", analizzare i sondaggisti.

Notiamo che sono soprattutto gli anziani che hanno una cattiva immagine della sigaretta elettronica: il 62% dei 65 anni e più crede che la sigaretta elettronica sia pericolosa come il classico. Al contrario, CSP + e i redditi più alti (38%), i più qualificati (40%), i fumatori di tabacco (37%) e i vapers (65%) tendono a pensare che lo svapo sia "meno rischioso del tabacco".

Fonte : Odoxa.fr/

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Appassionato di giornalismo, ho deciso di unirmi al team editoriale di Vapoteurs.net in 2017 per occuparmi principalmente di notizie di vape in Nord America (Canada, Stati Uniti).