SPAGNA: 90% di negozi chiusi nei mesi 12!

SPAGNA: 90% di negozi chiusi nei mesi 12!

Questa informazione, che proviene direttamente da un quotidiano spagnolo, è fonte di preoccupazione per la comunità di vaping in Europa. A seguito di un'indagine dell'ANCE (Associazione Nazionale di E-cigarette Spagna), si scopre che il mercato spagnolo ha subito un vero incidente nei mesi 12.

bandiera Spagna


"Un anno fa c'erano negozi 3.000 che vendevano sigarette elettroniche in Spagna, ma ora il numero è più vicino a 300"


Un fatto sconvolgente! " C'è stato un attacco molto intenso da parte delle case farmaceutiche che hanno generato cattiva pubblicità nei media", Ha detto il vicepresidente ANCE Alejandro Rodríguez al quotidiano spagnolo" El Confidencial ".

Scopriamo anche che, secondo alcune e-mail trapelate dalla società farmaceutica "Glaxo Smith Kline", la società ha esercitato pressioni per una regolamentazione più severa delle e-sigarette. Secondo le e-mail aziendali, lei vuole che i prodotti e-cigs pubblicizzati come un modo per smettere di fumare siano regolamentati come farmaci perché potrebbero competere con prodotti come la gomma alla nicotina.

La Spagna ha ancora bisogno di adottare tali regolamenti, ma ha vietato l'uso di sigarette elettroniche in luoghi pubblici come ospedali e scuole a causa dei loro potenziali rischi per la salute.

Ma la portavoce dell'ANCE ha anche ammesso che " troppi negozi sono stati aperti in Spagna in un periodo troppo breve. Molti venditori non avevano esperienza e non sapevano come consigliare i loro clienti"Ha detto Rodriguez.

Un proprietario di un negozio italiano che è arrivato in Spagna nove mesi fa per aprire un negozio di sigarette elettroniche ha dichiarato al quotidiano "El Confidencial" di essere rimasto scioccato nel vedere tre negozi su metri 200 in una strada di Madrid.


« Madness! Non appena ho visto il numero di negozi, ho capito che puzzava male! »


«C'è stato un boom per il prodotto qui, la gente pensava che fosse una bacchetta magica per smettere, e no (non lo era). Sembrava che il mercato fosse infinito e ce ne sarebbe stato abbastanza per tutti, e ora non possiamo negare che molti dei nostri clienti sono tornati a fumare, anche se nessuno lo ammetterà "Ha detto il proprietario del negozio.

2f6ee80273d6ab4b87e898495d57e007f8a63e89d597039cab58e732232dbbde

L'ANCE rivendica alcuni VSP spagnoli 900.000, ma non sono disponibili statistiche ufficiali. Secondo la legge antifumo spagnola, una delle più severe in Europa, è vietato fumare in bar, ristoranti, discoteche, casinò, aeroporti, nonché in luoghi all'aperto come ospedali e campi da gioco per i bambini.

Trova l'articolo originale su http://www.thelocal.es


Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Co-fondatore di Vapoteurs.net in 2014, da allora sono editore e fotografo ufficiale. Sono appassionato di Vape ma anche di fumetti e videogiochi.