STUDIO: Nessun rischio nello svapare CBD secondo LFEL

STUDIO: Nessun rischio nello svapare CBD secondo LFEL

In un recente Articolo "Parere di esperti", il LFEL (laboratorio francese di e-liquid) presenta uno studio sull'impatto dell'inalazione liquida del CBD per rispondere alle domande dei consumatori. Secondo i risultati, non ci sarebbe alcun rischio nello svapare CBD.


IL CONSUMATORE DEL CBD PU MAY AVERE LO SPIRITO SILENZIOSO SECONDO IL LFEL


Il cannabidiolo, chiamato CBD, è diventato un vero e proprio oggetto di dibattito e di notizie nei media, ma anche nei negozi specializzati nella vendita di sigarette elettroniche e per i consumatori.

L'opinione negativa sulla CBD deriva dal fatto che è troppo spesso associata all'uso ricreativo della cannabis. Confuso con la molecola THC responsabile degli effetti euforici della pianta, CBD pur distinta dal THC in relazione agli effetti che si prevede che i due composti sono estratti dalla cannabis.

Negli ultimi anni, il CBD è stato ampiamente studiato da molti laboratori, in particolare nella ricerca di agenti terapeutici in grado di alleviare determinate patologie specifiche.

Oggi, i consumatori si interrogano sull'influenza della CBD sui test salivari effettuati dalla polizia durante i controlli su strada, ad esempio.

Anche per garantire che l'e-liquidi CBD non generare risultati positivi nei test della saliva e delle urine, il LFEL condotto uno studio sugli effetti del CBD inalazione liquido. Così abbiamo rispondere alle domande dei consumatori e dimostrare che "vaper" CBD non presenta alcun rischio e può essere associato con la cannabis ricreativa.

I test salivari e urinari (test 4 / persona) sono stati realizzati da 3 diversi tipi di tester / consumatore:

  • I consumatori di CBD vapé
  • Consumatori di THC affumicato
  • Non consumatori

Questi test sono stati eseguiti in un periodo di 2 settimane (test della saliva = subito dopo un consumatore CBD e ogni 20 minuti oltre 2h, sempre dopo prove di consumo CBD / urina = dopo il consumo 24 h CBD poi dopo una settimana).

I test hanno dimostrato che nonostante i diversi tipi di cattura, che rappresentano grandi quantità di CBD inalato, i risultati sono rimasti negativi per tutti i consumatori di CBD. Naturalmente i controlli positivi (THC affumicati) erano tutti positivi per i diversi test.

Lo studio mostra che la CBD vaping è sicura. La molecola del CBD è completamente indipendente dal THC. Il consumatore può avere la pace della mente nel suo consumo di CBD, buone notizie per il mondo di Vape!

Fonte : LFEL

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Avendo una formazione in specialista della comunicazione, mi prendo cura da un lato dei social network Vapelier OLF ma sono anche editore di Vapoteurs.net.