FRANCIA: Inserm sta riavviando il sondaggio DePICT sulla percezione del fumo.
FRANCIA: Inserm sta riavviando il sondaggio DePICT sulla percezione del fumo.

FRANCIA: Inserm sta riavviando il sondaggio DePICT sulla percezione del fumo.

In che modo i francesi percepiscono il tabacco? Alcuni comportamenti si sono evoluti dopo l'introduzione dei pacchetti neutri 2016 e delle campagne antifumo? La seconda ondata dello studio DePICT (Description of Tobacco Perceptions, Images and Behaviors) risponderà a queste domande.


L'INDAGINE RIPRISTINA 5 SETTEMBRE 2017


A partire da 5 settembre 2017 e fino a metà novembre, 6 000 sarà intervistato telefonicamente sulla percezione del fumo come parte di uno studio scientifico Inserm. Accettando di rispondere alle domande nello studio DePICT (Descrizione delle percezioni, immagini e comportamenti legati al tabacco), queste Le persone 6 000 contribuiranno a una migliore comprensione dei mutevoli atteggiamenti e comportamenti legati al fumo, specialmente nel contesto dell'introduzione di pacchetti neutri di tabacco. L'analisi delle loro risposte aiuterà il processo decisionale nella lotta al fumo.

su la prima ondata dello studio, condotta lo scorso annoI ricercatori hanno intervistato 4 342 adulti e 2 042 adolescenti residenti in Francia. I dati raccolti hanno aiutato a produrre alcune figure chiave:

  • 45% di francesi di età compresa tra 18 e 64 anni e 29% di giovani tra 12 e 17 anni fa hanno affermato che non esiste " una sorta di guerra / conflitto tra fumatori e non fumatori« . Anche gli adulti erano più propensi dei giovani a ritenere che fumare fosse meno accettabile (31% rispetto a 23%). Tuttavia 24% (contro 13% dei giovani) ha dichiarato che il fumo li rende più a suo agio in un gruppo.
  • 1 fumatore adulto su 2 ha detto che voleva smettere di fumare in 12 mesi prima del sondaggioe i fumatori 3 su 4 credono che i messaggi sulla salute dei pacchetti di tabacco siano credibili.

Misura i cambiamenti dopo un anno

La seconda ondata dello studio DePICT aiuterà ad analizzare l'evoluzione di un anno di queste cifre e diversi altri indicatori. Come in 2016, il sondaggio 2017 includerà 4 000 adulti e 2 000 young (12-17 years) rappresentanti della popolazione francese.

Per ragioni scientifiche, è importante che ogni persona selezionata accetti di rispondere. L'obiettivo è valutare il più accuratamente possibile, con una metodologia rigorosa, le percezioni e gli atteggiamenti legati al fumo.

Finanziato dal National Cancer Institute (INCa), lo studio DePICT è coordinato da Maria Melchior, Research Fellow nel Social Epidemiology Research Team (ERES), presso l'Istituto di Epidemiologia Pierre Louis e centro di salute pubblica IPLESP - Unità Inserm). Lo studio è stato dichiarato alla CNIL: i dati raccolti durante questo studio sono rigorosamente anonimi.

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Fonte dell'articolo:https://www.inserm.fr/actualites/rubriques/actualites-recherche/les-francais-et-le-tabac-l-enquete-depict-redemarre

Circa l'autore

Appassionato di giornalismo, ho deciso di unirmi al team editoriale di Vapoteurs.net in 2017 per occuparmi principalmente di notizie di vape in Nord America (Canada, Stati Uniti).

Laisser une réponse