RUSSIA: soluzione radicale per la lotta al fumo

RUSSIA: soluzione radicale per la lotta al fumo

Mentre in Russia 31% della popolazione fuma, Il Ministero della Salute russo ha deciso di svelare i suoi piani per ridurre il fumo drasticamente. Il concetto è semplice, mira a vietare la vendita di sigarette a chiunque nasca dopo 2015.


LOTTA CONTRO IL TABACCO: UNA DECISIONE RADICALE!


Questa decisione radicale renderebbe la Russia il primo paese a reagire in questo modo al fumo. La Russia ha da tempo tollerati incomprensibilmente fumatori, le prime restrizioni pubbliche sono state introdotte nel 2013.

Inoltre, dal momento che questa legislazione è stata approvata, ha notevolmente rafforzato la legge. Tuttavia, anche gli avvocati che hanno lavorato su questa proposta hanno ancora dubbi su come implementare questo divieto di vendere a tutta una generazione di persone. Un'altra preoccupazione era il contrabbando e la vendita di tabacco sul mercato nero.

ma per Nikolai Gerasimenko, membro del comitato sanitario del parlamento russo: " Questo obiettivo è buono da un punto di vista ideologico«.

Un portavoce del Cremlino ha detto che un tale divieto richiederebbe una seria riflessione e consultazione con altri ministeri. Questo sarebbe tale da provocare crolée senza precedenti da aziende produttrici di tabacco, ma la Russia ha già fatto alcuni progressi significativi contro il fumo. Secondo l'agenzia di stampa Tass, il numero di fumatori in Russia è diminuito del 10% in 2016.

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Redattore capo di Vapoteurs.net, il sito di riferimento sulle notizie dello svapo. Impegnata nel mondo dello svapo da 2014, lavoro tutti i giorni in modo che tutti i giornalisti e i fumatori siano informati.