A DESTRA: Esplosione di una sigaretta elettronica in tasca ... Si lamenta!

A DESTRA: Esplosione di una sigaretta elettronica in tasca ... Si lamenta!

I mesi passano e si assomigliano ... Pochi giorni fa, un uomo che è andato in ospedale per la nascita di suo figlio ha avuto una brutta sorpresa ... In effetti, la sua sigaretta elettronica "sarebbe" esplosa in tasca di jeans, bruciandolo seriamente sulle cosce. Oggi si lamenta di mettere in pericolo la vita degli altri ...


STORIA CLASSICA E DRAMMATICA, UN ACCU IN UNA TASCA!


Era al reparto di maternità nel 20 ° arrondissement di Parigi per assistere alla nascita di suo figlio. Un uomo di 36 anni ha visto esplodere la batteria della sua sigaretta elettronica in tasca e ferirlo gravemente, riferisce Le Parisien. A pochi minuti di distanza, il giovane papà era nella scuola materna con suo figlio tra le braccia.

« Improvvisamente la batteria esplode e si accende, provocando molto fumo", Spiega gli anni trenta nella sua denuncia presentata sabato per aver messo in pericolo la vita di altri e consultata dal quotidiano.

Un'ostetrica dell'ospedale di Parigi che si trovava a circa 40 metri dagli ascensori in cui il giovane padre era al momento dell'esplosione, racconta la sua storia: " Abbiamo sentito un rumore molto importante (...) Poi abbiamo sentito un uomo urlare, poi rapidamente un forte odore di carne bruciata che è persistito per tutto il pomeriggio«.

Una prima diagnosi ha permesso di stabilire ustioni di secondo e terzo grado sulle cosce". Il dottore ha detto che avrebbe avuto trent'anni sicuramente una cicatrice di almeno 20 centimetri«.

Secondo lui, era l'accumulatore che era in tasca a causare l'esplosione. Ha anche presentato un reclamo contro il negozio dove ha acquistato questa batteria tre settimane fa: " Ho sempre ricaricato la mia sigaretta elettronica con lo strumento giusto, sto molto attento", Assicura.

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Avendo una formazione in specialista della comunicazione, mi prendo cura da un lato dei social network Vapelier OLF ma sono anche editore di Vapoteurs.net.

Laisser une réponse