USA: sostanze tossiche nei polmoni a causa della sigaretta elettronica?

USA: sostanze tossiche nei polmoni a causa della sigaretta elettronica?

Secondo un recente studio delNevada Research Institutegli utenti di sigarette elettroniche assorbono molte sostanze chimiche cancerogene nei polmoni. Un argomento che emerge spesso quando è stato dimostrato che la presenza di prodotti come la formaldeide nel vapore è spesso il risultato diretto dell'uso eccessivo o anormale della sigaretta elettronica.


CANCRO PRODOTTI NEI POLMONI VAPOTI?


Secondo un recente studio pubblicato da ricercatori statunitensi lo scorso agosto 7 sulla rivista scientifica Toxics, gli utenti di sigarette elettroniche assorbirebbero molte sostanze chimiche tossiche come formaldeide quando sono vapotent. Questa sostanza è riconosciuta tossica e promuoverebbe il rischio di cancro.

Sono passati diversi anni da allora Vera Samburova, dal Nevada Research Institute, e il suo team stanno lavorando sui rischi associati alle e-sigarette. In questo nuovo studio, i ricercatori hanno analizzato la respirazione di dodici utilizzatori di e-sigarette prima che si svapassero. Per maggiore realismo, la maggior parte dei partecipanti utilizzava i propri elettrodomestici e liquidi e lo svapava come avrebbe fatto nel comfort della propria casa.

Gli scienziati hanno poi sottratto la concentrazione di sostanze chimiche trovate nell'espirazione dei vapori alla velocità rilevata nei vapori emanati dall'articolato, la differenza viene assorbita nei polmoni dei vapers.

E il risultato è sorprendente: " Abbiamo trovato che la concentrazione media di aldeidi nella respirazione dopo una sessione di svapo era dieci volte più alta rispetto a prima dello svapo", Dice Vera Samburova.

« Oltre a ciò, abbiamo visto che la concentrazione di sostanze chimiche come la formaldeide nella respirazione post-vaping era centinaia di volte inferiore a quella che abbiamo trovato nei vapori delle sigarette elettroniche, il che significa che alto tasso rimasto nelle vie respiratorie del fumatore"Lei continua. " Finora, l'unica ricerca sulla quantità di aldeidi inalate durante il fumo è stata fatta sui consumatori di sigarette convenzionali", Spiega.

« Il nostro studio mostra il rischio potenziale associato alle aldeidi generate dalla sigaretta elettronica", Sviluppa Vera Samburova, prima di concludere:" In futuro, l'esposizione alle aldeidi causata dalla sigaretta elettronica deve essere assolutamente studiata su un gruppo più ampio di partecipanti"Lei conclude.


ALDEIDI, FORMALDEIDE? UNA PRESENZA MINIMA SOPRA IL TABACCO!


Contrariamente a quanto annunciato all'inizio dell'anno 2015 riguardo alla formaldeide, la sigaretta elettronica non è « 5 a 15 volte più cancerogeno del tabacco«. Ricordiamo che questa sostanza che è un cancerogeno provato apparirà quando il liquido è surriscaldato da una batteria che rilascia più di 5 volt di voltaggio. Al momento il Pr Bertrand Dautzenberg poi ha scherzato, dicendo: « In questo caso, vietare la vendita di padelle e braciole«.

In diversi studi recenti la presenza di formaldeide è stata rilevata nel vapore della sigaretta elettronica ma a tassi molto più bassi rispetto alla combustione del tabacco. La sigaretta elettronica potrebbe non essere 100% ma rimane una vera alternativa in termini di riduzione del rischio.

Fonte : Pourquoidocteur.fr/

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Appassionato di giornalismo, ho deciso di unirmi al team editoriale di Vapoteurs.net in 2017 per occuparmi principalmente di notizie di vape in Nord America (Canada, Stati Uniti).

Laisser une réponse