Stati Uniti: il gigante della sigaretta elettronica Juul perseguito dai distretti scolastici di diversi stati!

Stati Uniti: il gigante della sigaretta elettronica Juul perseguito dai distretti scolastici di diversi stati!

Nulla vale per il gigante della sigaretta elettronica Juul ! Già in tumulto da molti mesi, ora stiamo imparando che la società è stata citata in giudizio dai distretti scolastici in diversi stati per tenerli in considerazione. Vogliono essere rimborsati per i costi imposti dall '"epidemia" di svapare agli studenti delle scuole superiori.


JUUL POINTE DU FINGER RISPONDE ALL'ONDA "EPIDEMICA" NEGLI STATI UNITI


Dopo un enorme successo negli Stati Uniti, Juul è in subbuglio. Una dozzina di distretti scolastici nel Missouri, Kansas, Arizona, New York e California stanno facendo causa al leader del mercato delle sigarette elettroniche e alle sue sorelle per trattenerle. In particolare, vogliono essere rimborsati per le perdite finanziarie legate alla moda dello svapo.

Secondo un recente studio del Journal of American Medical Association 27,5% degli studenti delle scuole superiori americane e 10,5% degli studenti delle scuole medie riferiscono di aver usato sigarette elettroniche in ottobre. Questa epidemia di svapo "ha richiesto e continua a richiedere ingenti spese", si legge in una denuncia presentata la scorsa settimana contro Juul da RI Ava, un distretto scolastico (l'ente responsabile della gestione di college e scuole superiori Missouri) in tribunale federale. Ad esempio, l'installazione di sistemi di rilevamento del vapore (costo: fino a 40.000,00 dollari) o l'assunzione di personale a tempo pieno per monitorare i corridoi.

Juul è anche accusato di "grave negligenza" e di marketing per i minori, attraverso la pubblicità aggressiva e incentivante, prodotti che costituiscono un fastidio pubblico "creando un'epidemia di consumo di nicotina da parte degli studenti".

Il distretto di Francis Howell, sempre nel Missouri, sta chiedendo almeno $ 75.000 di danni a Juul. Nella denuncia, si riferisce al numero di incidenti disciplinari che sono passati da tre a più di 200 all'anno in tre anni e ai costi di assunzione di personale aggiuntivo per rintracciare i vapers.

Fonte : Lesechos.fr/

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Appassionato di giornalismo, ho deciso di unirmi al team editoriale di Vapoteurs.net in 2017 per occuparmi principalmente di notizie di vape in Nord America (Canada, Stati Uniti).