Top banner
Top banner
Top banner
STUDIO: L'impatto di e-cig simile all'aria sul sistema respiratorio!

STUDIO: L'impatto di e-cig simile all'aria sul sistema respiratorio!


Sei ore di esposizione al fumo di sigaretta hanno causato la morte quasi completa delle cellule testate, mentre la stessa esposizione ai vapori di e-sigaretta non ha influito sulla vitalità dei tessuti.


Testato da due diversi tipi di e-sigarette, il vapore prodotto non ha avuto alcun impatto citotossico sul tessuto del tratto respiratorio umano, secondo un nuovo studio di tossicologia in vitro pubblicato (DOI: 10.1016 / j.tiv .2015.05.018).

95476_webScienziati British American Tobacco et MatTek Corporation usato una combinazione unica di test per studiare i potenziali effetti negativi del vapore prodotto dalla sigaretta elettronica sul tessuto delle vie aeree e confrontarlo con il fumo di sigaretta. "Utilizzando una macchina per il fumo e un test basato sul laboratorio utilizzando il tessuto respiratorio, è stato possibile misurare l'irritazione di un aerosol e dimostrare che i vari aerosol presenti nella sigaretta elettronica utilizzata in questo studio non hanno alcun effetto citotossico sui tessuti del tratto respiratorio nell'uomo "Dice il portavoce Dott.ssa Marina Murphy.

Questo nuovo metodo potrebbe essere utilizzato per contribuire a sviluppare nuovi standard per questi tipi di prodotti in futuro.

Il vapore prodotto dalla sigaretta elettronica può contenere nicotina, umettanti, aromi e prodotti derivanti dalla degradazione termica, quindi è importante capire il potenziale impatto sui sistemi biologici. Finora, non ci sono stati studi che dimostrino potenziali effetti negativi dei vapori di e-sigaretta su modelli in vitro utilizzati che riproducono perfettamente la struttura, la funzione e l'esposizione dei normali tessuti respiratori umani.

I ricercatori hanno combinato un modello 3D di tessuto epiteliale respiratorio disponibile in commercio e il robot "Vitrocell" di solito utilizzato per questo tipo di test con "fumo" per valutare il potenziale di irritazione dei vapori di e-sigaretta due modelli disponibili commercialmente. I risultati mostrano che, nonostante le ore di esposizione continua, l'impatto del vapore di sigaretta elettronica sul tessuto delle vie aeree è simile a quello dell'aria. Inoltre, lo studio rappresenta un primo passo verso la socializzazione e avvia il dibattito su potenziali linee guida per l'industria.
Il modello tissutale delle vie aeree " EpiAirway Include cellule epiteliali bronchiali tracheali / bronchiali che sono state coltivate per formare strati differenziati che assomigliano al tessuto epiteliale delle vie respiratorie. Il sistema Vitrocell Imita l'esposizione di un inalante umano fornendo dati sulle emissioni prodotte di sigarette o e-sigarette. Può anche semplicemente restituire l'inalazione ai tessuti EpiAirway«.

I ricercatori hanno prima testato il sistema biologico con irritanti noti applicati in forma liquida. Quindi hanno esposto i tessuti EpiAirway fumo di sigaretta e aerosol generati da due tipi di e-VC-10sigarette per sei ore. Nel frattempo, la vitalità cellulare è stata misurata ogni ora utilizzando un test colorimetrico stabilito. Anche la quantità di massa di particelle depositate sulla superficie cellulare è stata quantificata (usando strumenti di dosimetria) per dimostrare che il fumo o il vapore hanno raggiunto il tessuto durante l'esposizione.

I risultati mostrano che il il fumo di sigaretta riduce la vitalità cellulare a 12% (vicino alla morte cellulare completa) dopo sei ore. Al contrario, nessuno degli aerosol di sigaretta elettronica ha mostrato una significativa diminuzione della vitalità cellulare. Nonostante 6 ore di esposizione continua, i risultati erano simili a quelli delle cellule di controllo esposte solo all'aria . E anche con l'esposizione aggressiva, i vapori di e-sigarette non riducono la vitalità cellulare.

«Attualmente non ci sono standard per i test aerosol di sigaretta elettronica in vitro.dice Marina Trani, responsabile ricerca e sviluppo per i prodotti di nicotina della prossima generazione di British American Tobacco. Ma, aggiunge, "Il nostro protocollo potrebbe essere molto utile per aiutare il processo a progredire.»

Questo studio dimostra che in questo modello di tessuto respiratorio umano, la citotossicità non è influenzata dagli aerosol di sigarette elettroniche, ma saranno necessari ulteriori studi per confrontare gli effetti di diversi altri prodotti disponibili in commercio. e formulazioni.

Fonte : Eurekalert.org

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Redattore capo di Vapoteurs.net, il sito di riferimento sulle notizie dello svapo. Impegnata nel mondo dello svapo da 2014, lavoro tutti i giorni in modo che tutti i giornalisti e i fumatori siano informati.

Laisser une réponse