Top banner
Top banner
Top banner
SVIZZERA: il paese non prevede di essere coinvolto nel commercio illegale di tabacco

SVIZZERA: il paese non prevede di essere coinvolto nel commercio illegale di tabacco

In Svizzera, la nuova legislazione proposta sui prodotti del tabacco non prevede un sistema di tracciabilità delle sigarette paragonabile a quello auspicato dall'Organizzazione mondiale della sanità.


LA SVIZZERA NON FUNZIONERÀ NELLA LOTTA CONTRO LA FRODE


Mentre la lotta contro il traffico illecito di prodotti del tabacco ha appena attraversato una tappa importante nel Vecchio Continente, la Svizzera non sarà coinvolta. Poiché 20 May 2019, l'Unione Europea (UE) ha un nuovo dispositivo di tracciabilità del tabacco. Tutti i pacchetti di sigarette e i cartoni hanno ora un codice identificativo che consente alle autorità nazionali di tracciare e rintracciare i loro viaggi lungo tutta la catena di approvvigionamento.

Ciascuno Stato membro è responsabile della designazione di un'entità responsabile dell'emissione di nuovi marchi di tracciabilità. Ad esempio, è l'Imprimerie Nationale che fornisce in Francia i codici apposti sui prodotti. I produttori e gli importatori, d'altra parte, hanno dovuto stipulare contratti con i fornitori di archiviazione dati per ospitare indicazioni di tracciabilità.

Tuttavia, denunciare le associazioni per la prevenzione del fumo, la direttiva europea non è sufficiente a garantire "una tracciabilità rigorosamente indipendente dalle società produttrici di tabacco", prevista dal Protocollo per eliminare il commercio illecito di prodotti del tabacco. Entrato in vigore in autunno 2018, questo è parte del Convenzione dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) sul controllo del tabacco (FCTC). La critica è che alcuni attori coinvolti nella memorizzazione dei dati avrebbero legami indiretti con gli industriali del settore.

I firmatari del protocollo hanno tempo fino a quando 2023 non applicherà le nuove regole. Derivano dal fatto che le perdite annuali in termini di entrate fiscali legate al commercio di tabacco illecito sono stimate in circa 11 miliardi di EUR nell'UE e circa 30 miliardi nel mondo.


NESSUN MISURA CHE PU CAN INFLUENZARE L'INDUSTRIA DEL TABACCO


Poiché la Svizzera è uno dei pochi paesi che non ha ratificato la Convenzione OMS, non è interessata da questo meccanismo. Fino a quando? "È fondamentale attendere la sua implementazione nell'UE prima di decidere sul misure che verranno adottate in Svizzera. Dati i legami commerciali internazionali, una soluzione specifica per la Svizzera sarebbe priva di significato e sarebbe contraria all'obiettivo perseguito dall'OMS. "Questa posizione del Consiglio federale risale a 2015.

Oggi non è cambiato. Il progetto di nuova legge sui prodotti del tabacco e le sigarette elettroniche, che sarà discusso in Parlamento in 2020, non prevede un sistema di tracciabilità comparabile a quello dell'OMS. Nel suo messaggio, il Consiglio federale non commenta il sistema attualmente utilizzato in Svizzera dai fabbricanti di sigarette. Ma immaginiamo che pensi sia abbastanza. Indica inoltre che l'amministrazione federale delle dogane è coinvolta nel quadro delle relazioni doganali e di polizia internazionali con un gruppo di esperti addetti a Europol, responsabile della lotta al contrabbando di tabacco in Europa.

Secondo il partito socialista, il fatto che il Consiglio federale non voglia istituire un sistema di tracciabilità è discutibile. "La mancata partecipazione della Svizzera agli sforzi internazionali non dovrebbe rivelare carenze nella cooperazione doganale e di polizia internazionale", Ha detto durante la procedura di consultazione della legge.

In Parlamento, i giochi sono già finiti. La maggioranza dei parlamentari non intraprenderà alcuna azione che potrebbe Philip Morris International, British American Tobacco, Japan Tobacco International che sono stabiliti in Svizzera. Questi tre giganti controllano, da soli, il 80% del mercato mondiale.

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Redattore e corrispondente Svizzera. Vapoteuse da molti anni, mi occupo principalmente di notizie svizzere.

Laisser une réponse