Top banner
Top banner
Top banner
TABACCHI: 28,4% di sigarette consumate in Francia in 2018 non viene acquistato dai tabaccai!

TABACCHI: 28,4% di sigarette consumate in Francia in 2018 non viene acquistato dai tabaccai!

In una recente dichiarazione, British American Tobacco (BAT) risponde ai risultati dell'ultimo rapporto pubblicato da KPMG STELLA sull'origine delle sigarette consumate in Francia, che rivela che 28,4% delle sigarette consumate in Francia nel 2018 non sono stati acquistati da un tabaccaio francese, con un incremento del 3,8 punta a 2017.


UN DICHIARAZIONE ALARMANTE


Per Eric Sensi-Minautier, Direttore degli affari pubblici per BAT Western Europe, " questo aumento degli acquisti fuori rete è il risultato della politica di shock dei prezzi avviata in 2018 dal governo, con l'obiettivo di portare progressivamente il pacchetto di sigarette a 10 € da 2020 '.

La relazione KPMG rivela in particolare un aumento degli acquisti transfrontalieri, in particolare dalla Spagna e dal Belgio. Le stime di questi studi mostrano che più di una sigaretta su dieci proviene da un paese di confine.

« La politica di shock fiscale avviata dal governo francese è una delizia per i paesi limitrofi Si rammarica di Eric Sensi-Minautier. " E questo è solo l'inizio. Lo shopping e il contrabbando transfrontalieri continueranno a crescere inevitabilmente mentre la Francia persegue la politica fiscale che è disconnessa da quella dei suoi vicini "Ha detto ricordando che la Francia ha 7 paesi transfrontalieri che offrono tutti i prezzi più bassi per le sigarette.

INFOGRAPHIE_CHIFFRES CLES_ANNEXE

SOLUZIONI POSSIBILI!


La BAT ha accolto favorevolmente l'introduzione di nuovi sistemi di tracciabilità per i prodotti del tabacco a livello europeo, che è uno strumento complementare per le autorità " è necessario andare oltre e colpire più duramente Eric Sensi-Minautier insiste.

Per il portavoce della BAT, " la tecnologia non può sostituire i controlli fisici alle frontiere e dovranno essere adottate altre misure per combattere i flussi, in particolare extraeuropei '.

Promesso dal Ministro della giustizia di fronte ai parlamentari di 2018, BAT France chiede in particolare di accelerare la pubblicazione del decreto per verbalizzare gli acquisti di tabacco per strada.
« Queste sigarette contribuiscono alla distruzione accelerata della rete di tabaccai e rappresentano un deficit per lo Stato ... il problema degli acquisti di sigarette dalla rete riguarda tutti noi. Diamo a noi stessi i mezzi per combattere efficacemente contro questa piaga "Conclude Eric Sensi-Minautier.

A proposito di BAT France :

British American Tobacco (BAT), una società fondata in 1902, è la seconda più grande azienda produttrice di tabacco al mondo in termini di quota di mercato. I suoi marchi sono venduti in più di paesi 200. La sua filiale francese, British American Tobacco France, impiega circa dipendenti 250 in tutto il paese. La sua attività comprende il supporto alle vendite, la vendita e la distribuzione dei prodotti del tabacco di BAT Group sul territorio nazionale e le sue innovative gamme di prodotti vaping.

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Avendo una formazione in specialista della comunicazione, mi prendo cura da un lato dei social network Vapelier OLF ma sono anche editore di Vapoteurs.net.

Laisser une réponse