Top banner
Top banner
TABACCHI RISCALDATI: 90% meno dannoso per i fumatori secondo Philip Morris.

TABACCHI RISCALDATI: 90% meno dannoso per i fumatori secondo Philip Morris.

Durante un'intervista nello show Check Up Health su BFM Business, il portavoce di Philip Morris International Science, Tommaso Di Giovanni, Difeso le soluzioni tabacco a calore sviluppato dalla società di tabacco, con l'obiettivo dichiarato di evitare la combustione del tabacco e ridurre oltre 90% del prodotto nocivo per fumatori.


TABACCHI RISCONTRATI MENO NOCIVI? STUDI NON CONFERMARE QUESTO ARGOMENTO COMMERCIALE


Il concetto di tabacco riscaldabile si basa su un'idea semplice già dimostrata da altri sostituti del tabacco: dare al fumatore la sua dose di nicotina limitando la nocività della sua dipendenza.

Nel caso del tabacco al calore, a differenza della sigaretta elettronica è reale tabacco che si consuma, ma, a differenza di una sigaretta tradizionale, non c'è combustione del tabacco e della carta. Tuttavia, è la combustione che causa 90% a 95% della nocività di una sigaretta, la nicotina non è di per sé un prodotto tossico.

Chiaramente, una sigaretta convenzionale brucia a una temperatura tra i gradi 800 e 900. Il tabacco da riscaldare viene portato ad una temperatura tra i gradi 300 e 350. Sufficiente perché ci siano fumi di nicotina, ma non per provocare la combustione del tabacco.

E per credere Tommaso Di Giovanniè proprio il fatto che il tabacco da riscaldare contenga davvero tabacco, il che potrebbe renderlo un'alternativa più accettabile per molti fumatori che non riescono a smettere.

« Dando del tabacco vero, abbiamo un gusto, abbiamo un'esperienza, abbiamo un rituale molto più vicino a quello della vera sigaretta "Ha detto Di Tommaso prima di dire che il suo" l'obiettivo è dare qualcosa di meglio e meno dannoso per 13 milioni di francesi e più di un miliardo di persone nel mondo che fumano '.

Tuttavia, il tabacco riscaldato rimane molto controverso. C'è poco, Autorità sanitarie della Corea del Sud ha riferito di aver trovato cinque sostanze "cancerogene" nei sistemi di tabacco riscaldati venduti sul mercato locale. Il livello di catrame rilevato è superiore a quello delle sigarette combustibili.


UN CARTONE IN GIAPPONE, UNA DIFFICILE COMMERCIALIZZAZIONE IN FRANCIA!


Commercializzato per quasi un anno in Francia, il tabacco da riscaldare è un promettente sostituto del tabacco e complementare alle altre soluzioni del mercato. Come ricordato il giornalista di BFM Business Fabien GuezTuttavia, al prodotto mancano ancora studi di impatto indipendenti e analisi a lungo termine per determinare con precisione il suo impatto sulla riduzione del rischio.

Il tabacco da fumo incontra anche altre resistenze in Francia. " Il marketing non è facile. Le persone sono abituate alle sigarette facili da consumare e da acquistare. Lì hai un prodotto elettronico. Devi accompagnare il fumatore. Deve essere aiutato ad adattarsi ai nuovi rituali Secondo Tommaso Di Giovanni.

Un problema che non è chiaramente in Giappone, dove il tabacco viene riscaldato rapidamente restituito nei modi, tanto che in cinque i fumatori è sceso negli ultimi mesi il sostituto di sigaretta convenzionale per questo.

« In Giappone, va bene per molte ragioni. I benefici del prodotto vengono trasmessi ai fumatori e vi è un interesse (più pronunciato) nei confronti della tecnologia, dell'innovazione e della scienza. La curva delle persone che smettono di fumare ha accelerato con il riscaldamento dei prodotti del tabacco Ha aggiunto.

Anche sul set di Check Up Santé, l'esperto di tabacco Christophe Cutarella concluso il dibattito. " È meglio smettere, ma per coloro che non vogliono fermarsi è meglio ridurre i rischi. Nuovi modi sono benvenuti per aiutare a ridurre i rischi '.

Fonte : Economiematin.fr/

Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom
Com Inside Bottom

Circa l'autore

Avendo una formazione in specialista della comunicazione, mi prendo cura da un lato dei social network Vapelier OLF ma sono anche editore di Vapoteurs.net.

Laisser une réponse